Home

“Mi dispiace che il presidente del Parlamento siciliano si debba esprimere in questi termini, ma credo sia stata un battuta stupefacente… nel senso che ha creato stupore… non sono malizioso, uso la lingua italiana… e poi non mi occupo del passato degli altri, mi occupo del presente”. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, a ‘Un giorno da pecora’ su Radiouno, rispondendo a una domanda sui contenuti dell’intervista rilasciata alla Stampa dal presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè.

“La mia ricandidatura è confermata, si tratta di capire il perimetro della coalizione… pian piano lo definiremo, la politica è anche dialettica. Spero che tutto il centrodestra sia compatto, altrimenti decideranno i partiti che hanno voluto la mia candidatura”. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, a “Un giorno da pecora su Radiouno Rai. “Il centrodestra che è maggioranza morale in Sicilia – ha aggiunto – se si presentasse diviso, si suiciderebbe. È una questione nazionale di metodo su come trovare un punto di equilibrio e la Sicilia è il primo ostacolo su questo punto di equilibrio, ma sono convinto che lo troveremo”.

Leggi anche:

Miccichè

Elezioni Regionali in Sicilia, Micciché shock: “Musumeci è fascista, a Palermo non lo vogliamo”

Politecnico del Mediterraneo

Sicilia, Musumeci (in campagna elettorale) liscia il pelo ai giovani: “Siete il futuro, vi ascolteremo”

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata