Home

Negazionismo. Se ne possono trovare tanti in giro su Facebook. Alla fin fine il social network di Zuckeberg per i negazionisti è come il miele per Winnie The Pooh, gli Scooby snacks per Scooby-doo e Shaggy, gli omicidi per Agata Christie e il trash per Barbara D’Urso. Il protagonista è un padre di Palermo, che come foto profilo ha uno scatto con suo moglie e suo figlio. Da mesi, ed è possibile vederlo dai suoi post, propone ai propri amici centinaia di prove che il Covid non sia potente e che sia messo al centro solo per l’egocentrismo dei medici.

Fake news sugli ospedali

 Il 29 ottobre il nostro negazionista propone degli scatti dell’Ospedale Civico scrivendo come descrizione:” Pronto soccorso ospedale civico di Palermo, centro Covid-19!!

VUOTO!!!!!! 28/10/2020 pomeriggio”. Il post, come logico, fa circa 200 condivisioni. C’è chi se ne burla, c’è chi ne critica l’intento, ma anche chi ne fa prova della sopravvalutazione del Coronavirus. Il 25 ottobre pubblica un post nascosto a chi non è amico, con le parole:”Quello che sta succedendo è molto pericoloso per tutti, molto più pericoloso del covid-business.”

Scendendo nella sua bacheca per gli scontri di Napoli mette in risalto un post in cui dà onore ai napoletani che hanno  creato disordine.

il negazionista: “La colpa è anche dei giornalisti”

Poi a metà ottobre il bersaglio preso di mira non sono i medici, ma i giornalisti. In qualsiasi paese del mondo, non solo in Italia, secondo lui, stanno ingigantendo numeri e stanno facendo riprese false per far credere la pericolosità del virus. Giorno 16 ottobre scrive:

”Una menzogna nazionale è l’Italia !!! Boicottate tutti i TG e trasmissioni con ospiti venduti che vi fanno il lavaggio del cervello, meglio il grande fratello!!”.

Certo è difficile capire se è più utile il Grande Fratello o Fuori dal Coro, a questo si deve dare atto. Scendendo la sua bacheca di Facebook, è possibile vedere dei pensieri filosofici lasciati così, in pratica il nuovo Nietsche:”Avranno capito che con il tampone si guadagna di più del vaccino!#businesseuropa.” Nella prima ondata addirittura aveva trovato analogie tra la nascita del 5G e la comparsa dei primi casi di Sars-Cov2.

È solo un pesciolino in questo mare infinito di negazionisti e portatori naturali di fake news. Certe volte lo fanno senza accorgersene e senza malizia, come forse questo signore.


Leggi anche:

Protesta. A Palazzo Reale i commercianti fanno la veglia funebre del lavoro

Palermo. Prova a sfondare la barra con l’auto perchè gli negano l’ingresso per il tampone alla fiera

Video intervista al medico radiologo dell’ospedale covid di Partinico


Condividi

A proposito dell'autore

Alessandro Morana

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata