Home

Oggi, 10 novembre, entra in vigore il nuovo codice della strada. Tante le novità introdotte: dall’aumento delle multe per i parcheggi riservati ai disabili, alle frecce per i monopattini, dalla durata del foglio rosa all’estensione della multa per il telefono. Scopriamole nel dettaglio.

Parcheggio disabili: multe più salate

Quello sui parcheggi dei disabili è sicuramente uno dei punti forte del nuovo codice della strada. Raddoppia la multa per chi occupa uno spazio abusivamente: la sanzione, infatti, potrà arrivare a 672 euro, partendo da 168. Triplicano, inoltre, i punti decurtati dalla patente per chi sosta senza averne diritto: da 2 diventano 6. L’aggravamento servirà anche a compensare la sosta gratuita  sulle strisce blu per le persone con handicap. Inoltre, anche in città ci saranno le strisce rosa, spazi riservati alle donne in gravidanza.

Monopattini: frecce e freni su entrambe le ruote

I monopattini continueranno a viaggiare senza targa e, se privati, non avranno obbligo di assicurazione. Entreranno invece, con gradualità, frecce e freni su entrambe le ruote. La velocità massima sarà di 20km/h. Mentre il testo, per come è scritto, consente ai mezzi di percorrere anche statali e provinciali e non più solo strade urbane e piste ciclabili. Le sanzioni in questo caso sono state ridotte rispetto a prima. Oggi vanno da 50 a 250 euro, con il solito sconto del 30% in caso di pagamento entro 5 giorni.

Telefonini alla guida e non solo

Niente stangata e niente sospensione della patente alla prima infrazione. Viene allargato però l’elenco degli strumenti ’multabili’. Non più infatti soltanto telefonini ma anche “smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante”.


Leggi anche: Bonus monopattino e bici elettriche fino a 750 euro: a chi spetta e come richiederlo


Patente: raddoppia durata del foglio rosa

Il foglio rosa raddoppia e durerà un anno, anche per smaltire le code di mesi per il conseguimento della patente che si sono accumulate in epoca Covid. E diventano tre i tentativi per passare l’esame di guida per chi voglia ottenere la patente B.

Trasporti eccezionali

La possibilità di trasportare le merci scende drasticamente come peso, dalle 108 tonnellate su camion a 8 assi a 44 tonnellate.

Bonus patente

Arriva il bonus patente: un contributo statale per chi voglia ottenere il permesso di guida. Il bonus spetta agli under 35 ed è fino a 1000 euro (e comunque non più del 50% delle spese per il conseguimento del certificato). Bonus valido anche per chi riceve il reddito di cittadinanza o altri ammortizzatori sociali. Il bonus spetta a quanti siano in grado di dimostrare la reale volontà di lavorare nel settore dell’autotrasporto, con un contratto da conducente da presentare entro tre mesi.

Ersu

Università siciliane, ok al servizio civile negli Ersu: “Così aumenteremo i servizi per gli studenti”

“Ospedale dei Bambini stracolmo”, boom di bimbi ricoverati a Palermo: cosa sta succedendo

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata