Home

Secondo gli esperti la vita sulla Terra può evolversi ma quella umana no: agire subito.

Il surriscaldamento globale si attesta al di sopra della soglia fissata dall’accordo di Parigi sul clima e avrebbe in questo modo un impatto irreversibile sui sistemi umani.

Lo afferma una bozza del rapporto del Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (Ipcc) dell’Onu. Con +2 gradi centigradi (anziché 1,5), circa 420 milioni di persone in più dovranno affrontare ondate di caldo estremo e 80 milioni di persone in più potrebbero essere minacciate dalla fame.

Carenza d’acqua, esodo, malnutrizione, estinzione delle specie: la vita sulla Terra come la conosciamo sarà inevitabilmente trasformata dal cambiamento climatico e dal surriscaldamento. Quando i bambini nati nel 2021 avranno 30 anni o anche prima, avverte l’Ipcc. Qualunque sia il tasso di riduzione delle emissioni di gas serra, gli impatti devastanti del riscaldamento globale sulla natura e sull’umanità che da esso dipende accelereranno. Così assicura la bozza di rapporto. Inoltre si dice che questi effetti diventeranno dolorosamente palpabili ben prima del 2050. “La vita sulla Terra può riprendersi dai grandi cambiamenti climatici evolvendosi in nuove specie e creando nuovi ecosistemi – osserva l’Ipcc. Ma l’umanità non può”.

Il rapporto di valutazione completo da 4.000 pagine è molto più allarmistico del precedente del 2014 e mira a indirizzare le prossime decisioni politiche. Sarà pubblicato ufficialmente a febbraio 2022, dopo la sua approvazione per consenso da parte dei 195 stati membri. 

Il PNRR approvato a pieni voti: l’Italia ispirazione per l’Europa

Khaby ha superato anche la Ferragni, ecco chi è l’italiano più seguito su Instagram

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata