Home

Rivendicato l’attacco hacker che ha mandato in tilt il sistema informatico del Comune di Palermo. Si tratterebbe di Vice Society, una cyber gang ritenuta responsabile di un attacco di simile portata all’ABI.

Il riscatto

Gli hackers hanno concesso all’amministrazione comunale tre giorni di tempo per ottenere un riscatto, altrimenti hanno intimato di pubblicare tutti i dati sensibili. “Il gruppo criminale – spiega il sito specializzato www.cybersecurity360.it – ha stimato un tempo di tre giorni per il pagamento del riscatto. Scaduto questo termine, dati di appartenenza all’infrastruttura interna del Comune di Palermo saranno di pubblico dominio scaricabili direttamente dal sito della cyber gang”.


Leggi anche: Palermo, cavallo imbizzarrito semina panico per le vie del centro: un ferito – FOTO


La risposta del Comune

Il Comune ha prontamente denunciato il fatto alla polizia postale, alla Digos e inviato un’informativa al Garante per la privacy. Da Palazzo delle Aquile tengono inoltre a precisare che l’attacco non mette comunque a rischio le elezioni amministrative di domenica prossima né tantomeno il pagamento dei dipendenti.

Gli uffici hanno anche ripristinato tutti i servizi demografici. Bisognerà aspettare lunedì per il rilascio della carta d’identità elettronica e la Ztl sarà nuovamente attiva la prossima settimana.

Palermo-Padova sold out, attenzione al bagarinaggio! Biglietti triplicati e aste illegali- FOTO

A Palermo torna l’evento fitness “Muoviti”, più di 3 mila partecipanti: info e ticket gratuiti

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata