Home

I commercianti di Palermo si stringono attorno a Turi Vasquez, titolare del Malox, il pub palermitano derubato mercoledì sera da tre giovani. I gestori di alcuni locali, grazie all’iniziativa di Sos Ballarò, hanno così deciso di donare delle bottiglie per esprimere vicinanza al locale.

Al Malox sono state sottratte circa 90 bottiglie di alcolici, in parte recuperate dalla polizia, 400 euro dalla casa e sono stati rotti sistema di sorveglianza e una finestra laterale. Tra i locali vicini che hanno voluto esprimere la loro solidarietà, c’è Moltivolti e il vicino Mug a BissoBistrot.


Leggi anche: La Sicilia torna arancione: e chi paga le spese? La voce dei piccoli imprenditori


“Questo è uno dei più grandi motivi per una ripartenza positiva e ottimista – dice Turi Vasques, titolare del Malox, a Repubblica Palermo -. Il bello di questo gesto è la vicinanza concreta dei colleghi e dei cittadini. Siamo stati bombardati da messaggi e tanta stima, con offerte di aiuti concreti per il locale. Nessun pessimismo, la reazione, per noi inaspettata della gente, ci ha dato la forza per non abbatterci. Ricominceremo”.

“Non potevamo fare diversamente – dice Gianni Zinna di Moltivolti – ma avremmo potuto fare di più e non possiamo farlo. Sembrava che il governo ci avesse chiesto l’ultimo sforzo fino al 9 aprile e invece non sarà così. Resteremo chiusi per tutto aprile e maggio, finché non ci saranno le condizioni favorevoli per riaprire”. In corso le indagini, partite dalle immagini delle telecamere esterne fornite dal locale. 

Palermo, il furto al pub Malox: tre giovani ripresi dalle telecamere

Responsabili del furto sarebbero tre ragazzini ripresi dalle telecamere di un pub vicino. Dopo aver disattivato le telecamere del Malox, i tre sono entrati all’interno del locale, hanno bevuto dei bicchierini di rum e hanno portato via decine di bottiglie e 400 euro.

Leggi anche

Ospedale Di Cristina, i supereroi fanno una sorpresa ai bimbi ricoverati – VIDEO

Lanciato il primo passaporto vaccinale: si tratta di un’app e servirà per partecipare agli eventi

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata