Home

Nell’ultimo weekend un gruppo di ladri ha deciso di fare irruzione all’interno del liceo linguistico Ninnì Cassarà di Palermo. Con l’agevolazione delle vacanze pasquali, tre ladri hanno svaligiato la scuola di snack e monetine dedicate all’acquisizione di merendine e caffè lunghi.

Secondo le ricostruzioni, i presunti ladri hanno fatto irruzione all’interno delle mura scolastiche tre volte in due giorni. La prima volta sabato, all’incirca alle 20.30, poi alle 15.40 e alle 21 di lunedì 5 aprile. Il valore del bottino agguantato si aggirerebbe intorno ai 100 euro e non di più. Fa molto più male il danno all’interno della struttura, luogo di incontro e di socialità dei più giovani, che la quantità di denaro rubata.

I primi ad accogersi del furto sono stati i collaboratori scolastici del Ninni Cassarà, in Via Don Orione, nella mattina di martedì 6 aprile, dopo il ritorno dalla Pasqua e dalla Pasquetta. Immediatamente dopo è intervenuta la polizia per capire meglio la situazione e la cronologia degli eventi.


Leggi anche: Studente vuole fare l’esame online mentre guida il bus, il prof si rifiuta: “Non si parla con il conducente” [VIDEO]


Ladri di snack e monetine delle macchinette in azione

La pista d’azione più probabile è quello che i ladri siano entrati dopo aver divelto la grata in metallo di una finestra. Una volta dentro avrebbero girato per la scuola. Ma, notando tutti gli accessi sbarrati, si sarebbero accontentati dei distributori automatici e del loro contenuto. Da quel momento hanno rubato succhi di frutta, bottiglie di the, barrette di cioccolato e altri snack salati, svuotando pure la gettoniera della macchinetta del caffè.

“Non potevano fare altro perché ci sono porte corazzate praticamente ovunque per proteggere i laboratori e le attrezzature usate dai nostri studenti”, piega al sito Palermo Today la scuola. I tecnici hanno preso in riferimento le immagini riprese dalla telecamere di sicurezza. Tali video mostrerebbero tre persone, a volto coperto, mentre scavalcano e girano lungo i corridoi del liceo. La polizia ha intrapreso le indagini per risalire all’identità dei ladri.


Leggi anche

“Io vi accuso… Vomitate dai vostri studi televisivi”: la lettera sfogo di un prof. contro le icone della Tv


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Alessandro Morana

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata