Home

Non si ferma il gruppo Mangia’s ed inizia il 2023 comunicando l’apertura a Palermo di un city hotel che affianca le 13 strutture mare presenti fra Sicilia e Sardegna. Non è dato sapere ancora notizie dettagliate relativamente al numero di camere, al nome e alla data di apertura, anche se ci sono concrete speranze che la struttura apra nel corso di quest’anno.

I city hotel, ricordiamo, sono creati appositamente per riflettere l’atmosfera e il carattere delle città in cui si trovano. Situati ai margini del centro città, risultano facilmente accessibili. “Abbiamo acquisito un palazzo nel centro di Palermo, non distante dal teatro Massimo – sostiene Marcello Mangia, presidente del gruppo Aeroviaggi – Si tratta di un palazzo storico che trasformeremo in un 5 stelle. La Sicilia – conclude Mangia – sta vivendo un momento di grande popolarità internazionale e un hotel a Palermo ci sembra la scelta giusta”.

Ma non finiscono qua le novità per il gruppo, infatti a metà giugno 2023 il Brucoli Resort in Sicilia e il Cala Blu in Sardegna (che cambierà nome in ‘Santa Teresa’) verranno elevati a 5 stelle finendo sotto l’ombrello di un brand dell’hôtellerie internazionale mentre a metà maggio l’ Agrustos Club in Sardegna diventerà Budoni Club, un 4 stelle della linea villaggistica, ma con una totale modernizzazione. Il 2023 sarà per il gruppo Aeroviaggi un anno importante. Non solo perché si celebrano i 50 anni di attività, ma anche per le nuove acquisizioni.

Marcello Mangia, presidente del gruppo Aeroviaggi

E tra gli obiettivi prioritari di espansione c’è sicuramente la Puglia dove il gruppo conta di rilevare la gestione di un resort da 200-300 camere minimo, per sviluppare un modello di ricettività leisure già sperimentato con successo in Spagna e in Grecia con un approccio assolutamente made in Italy, pensato per attirare sia la domanda domestica, sia quella internazionale.

Il gruppo Mangia’s ricordiamo è un colosso tra le società del comparto turistico potendo contare su 13 Club e villaggi sul mare (9 in Sicilia e 4 in Sardegna) con quasi 9.000 posti letto e circa un milione di presenze. Al 31 dicembre il gruppo ha superato i numeri del 2019 quanto a fatturato aggregato del comparto alberghiero. Dai 49 milioni dell’ultimo anno pre Covid si sfioreranno i 53 milioni di euro.

LEGGI ANCHE: Una sfida vinta a Favignana la riapertura del Resort del gruppo Mangia

Il fatturato dell’intero gruppo si aggira intorno ai circa 75 milioni di euro. Il risultato è stato realizzato grazie al combinato disposto di un volume di presenze leggermente inferiore a quello di tre anni fa, più che compensato tuttavia dall’incremento delle tariffe medie.
A distinguersi per le performance eccellenti sono stati il Pollina Resort e il Torre del Barone Resort; i due resort siciliani hanno battuto ogni record di fatturato conquistando inoltre una online reputation del 96 per cento di soddisfazione degli ospiti.

Leggi anche:

Nuove opportunità per giovani, 2000 posti di lavoro per piloti, ingegneri e hostess.

Tirocini alla Commissione Europea 2023

Primark assume: posizioni aperte, come candidarsi

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata