Home

Pubblico o privato dove lavorare? Ecco le differenze nel 2023.

Oggi conviene più lavorare nel settore pubblico o in quello privato? Questa la domanda fondamentale che si pone chi si ritrovi a cercare un lavoro ad una certa età. Non vi è una risposta che va bene per tutti, perché dipende molto dalle esigenze personali e dai progetti per il futuro.

In questo articolo cercheremo di chiarire quali sono i pro e i contro di lavorare nel settore pubblico e nel settore privato, in maniera tale da non arrivare ad un vincitore definitivo ma da capire quale sia quello più giusto per le proprie esigenze. Per lavorare in un settore pubblico c’è bisogno necessariamente di superare un concorso. 

Pubblico e privato, due realtà differenti.

Il superamento dei concorsi pubblici è spesso difficile a causa del grande numero di candidati rispetto ai posti disponibili. Nel settore privato, invece, la selezione del personale avviene in modo differente poiché è possibile candidarsi liberamente alle offerte di lavoro presenti sui siti e sui social come LinkedIn. Scrivere un buon curriculum è fondamentale per fare una buona impressione sui selezionatori.

Oggi, la stabilità lavorativa sembra un’utopia. Tuttavia, lavorare nella pubblica amministrazione garantisce una maggiore stabilità poiché i contratti sono più duraturi e stabili e il carico di lavoro è gestito in modo più efficiente. Inoltre, i dipendenti pubblici godono di maggiori tutele e orari di lavoro più chiari. Sebbene i lavoratori privati abbiano meno tutele, possono fare carriera più rapidamente.

Certezza. Ecco cosa è richiesto oggi.

Il settore pubblico è più indicato per chi cerca la certezza, mentre quello privato è più indicato per le persone dinamiche desiderose di fare carriera e che magari non hanno una famiglia sulle spalle alla quale dover garantire la necessaria continuità economica. Mediamente gli stipendi tra il settore pubblico e il settore privato non sono molto diversi. Tutto dipende dalla mansione che si ricopre e dal settore nel quale si opera.

In un momento storico come il nostro nel quale la necessità di tutela e stabilità è molto avvertita dalla popolazione il settore pubblico è più desiderato perché consente di fare il grande passo di mettere su famiglia e offre una vita professionale più tranquilla. Il settore privato però offre più stimoli e può consentire di dimostrare il proprio valore e di guadagnare di più un po’ come succede per i liberi professionisti.

Lavorare da casa e guadagnare di più: ecco i 10 lavori più redditizi.

Stipendio e felicità: quanto si deve guadagnare per sentirsi davvero felici?

Articoli consigliati:

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore