Home

Certi amori fanno giri immensi e poi ritornano. È un po’ così la relazione, o come direbbe lui “relationshipp”, tra Renzi e la lingua britannica. Tutti deridono il capo di Italia Viva per il suo maccheronico inglese. E lui continua a parlarlo. Questa volta all’emittente internazionale Cnbc.

Il sito Cnbc ha iniziato a spammare la sua video-intervista all’ex premier italiano. L’intervistatrice, nel video, che a stento trattiene le risate, parte chiedendo a Renzi una sua opinione sul possibile Governo tecnico guidato da Mario Draghi. Gli elogi per Renzi non mancano.

“I don’t want populist part like Matteo Salvini”, inizia così l’intervista a Renzi, parlando dell’altro Matteo. Poi all’inizio ci mette sempre quel suo “bicos” perchè i “perchè” fanno sempre parte della vita, come ci insegna il grandissimo Gigi Marzullo.

“We block Giuseppi Conte, we want Europ (Abbiamo bloccato Giuseppe Conte, noi vogliamo l’Europa”. Renzi poi parla del rapporto che l’Italia secondo lui dovrebbe avere con l’Unione Europea. Inoltre si definisce “proud for Mario Draghi”, come una bambina di 13 anni con la collezione arcobaleno di H&M.

L’intervista inglese a Renzi

Nel mentre l’intervistatrice inglese smette di trattenere il sorriso. Ma fa una domanda interessante ovvero: “Ma lei con il 3% che potere pensa di avere all’interno del Governo?”. E lui cerca di dare una risposta, anche se ormai i consensi li cerca in Arabia Sauidita, o meglio chiamata la “culla del Rinascimento”.

“All people want lat of job. (Tutti mi chiedono più lavoro, lavoro)”. A chiederglielo è l’Italia, non solo Italia Viva. Matteo Renzi dopo “Shock Beccos” mette a segno un altro colpo da novanta tutto in lingua inglese.


Etichette anti-cancro sui cibi, il piano choc dell’Ue che indigna l’Italia

Bollettino Covid, contagi stabili in Italia: dati ancora in calo in Sicilia


Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata