Palermo – Chiusa Taverna abusiva in Via Oreto. Nell’ambito degli interventi predisposti per il rispetto delle misure di contenimento dell’epidemia da Coronavirus, la polizia municipale in un’operazione congiunta con i carabinieri della Stazione Oreto hanno chiuso una vera e propria taverna abusiva a Palermo, in via Oreto. E’ scattata la denuncia per la titolare e una multa di più di 15 mila euro.

Le forze dell’ordine hanno constatato che il locale in questione fosse privo di ogni autorizzazione, sia amministrativa che sanitaria, del piano di controllo HACCP e dell’attestato di alimentarista per la manipolazione della merce. Accertata anche la provenienza delittuosa di alcuni dei prodotti presenti all’interno del locale.

Le condizioni igienico sanitarie

Inoltre, le forze dell’ordine hanno verificato il pessimo stato di conservazione dal punto di vista igienico sanitario degli alimenti destinati ai clienti e sprovvisti di tracciabilità ed etichettatura. Ricoperti da escrementi di topi le attrezzature.

Chiusa la Taverna abusiva e sequestro preventivo dei locali in attività e dei prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione detenuti all’interno è quanto ha disposto l’autorità giudiziaria.

Mentre, la donna che gestiva la taverna abusiva è stata segnalata all’autorità giudiziaria sia per la violazione della normativa sanitaria, che per ricettazione.

Leggi anche:

Palermo. Centinaia in Vucciria per la movida

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata