Home

Domani, 23 maggio 2022, saranno trascorsi 30 anni dalla Strage di Capaci in cui persero la vita i giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Tantissime a Palermo le manifestazioni e gli eventi previsti per la giornata nel ricordo delle vittime, con importanti testimonianze ed emozionanti esibizioni d’artisti. Di seguito, il programma completo:

  • 𝗗𝗮𝗹𝗹𝗲 𝟭𝟬 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝟭𝟭.𝟯𝟬

Sul palco speciale allestito al 𝗙𝗼𝗿𝗼 𝗜𝘁𝗮𝗹𝗶𝗰𝗼 di Palermo parteciperanno alla giornata dedicata alle commemorazioni e alla promozione sociale della memoria del XXX anniversario della strage di Capaci il Capo dello Stato Sergio Mattarella, la presidente della Fondazione Falcone Maria Falcone, esponenti delle istituzioni come i ministri dell’Istruzione Patrizio Bianchi, dell’Interno Luciana Lamorgese, della Giustizia Marta Cartabia, dell’Università Maria Cristina Messa, degli Esteri Luigi Di Maio e il capo della Polizia Lamberto Giannini, il procuratore nazionale antimafia Giovanni Melillo, il procuratore di Roma Francesco Lo Voi, il presidente della provincia autonoma di Bolzano Arno Kompatscher e il sindaco di Bologna Matteo Lepore.

Nel corso della cerimonia, che sarà trasmessa in diretta da Rai1, agli interventi istituzionali si alterneranno i racconti di alcuni dei protagonisti dei tragici giorni degli attentati del ’92, come i componenti della squadra dei Vigili del Fuoco che, per primi, arrivarono sul luogo della strage a Capaci e gli interventi di esponenti del mondo della cultura, come Alfonsina Russo, direttrice del Parco Archeologico del Colosseo che testimonierà l’importanza della cultura nella battaglia sociale per la legalità e di altri testimoni di riscatto civile e di impegno come Selima Giuliano, Sovrintendente alle Belle Arti di Palermo, figlia di Boris Giuliano, il vicequestore ucciso dalla mafia tra i primi a intuire i legami economici tra Cosa nostra siciliana e i clan americani e un rappresentante di Addiopizzo.

  • 𝗢𝗿𝗲 𝟭𝟮:𝟬𝟬

Nel complesso monumentale dello 𝗦𝗽𝗮𝘀𝗶𝗺𝗼, nel quartiere Kalsa e a meno di trecento metri dal palco centrale, si svolgerà il convegno organizzato dal Ministero degli Esteri sul “Programma Falcone-Borsellino”, iniziativa italiana per il contrasto al crimine nei Paesi latinoamericani e caraibici. Parteciperanno il ministro degli Esteri Di Maio ed esponenti delle forze di polizia di numerosi Paesi centro e sudamericani.

  • 𝗗𝗮𝗹𝗹𝗲 𝟭𝟮.𝟯𝟬 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝟭𝟯, 𝗱𝗮𝗹𝗹𝗲 𝟭𝟰.𝟯𝟬 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝟭𝟲.𝟯𝟬 𝗲 𝗽𝗼𝗶 𝗱𝗮𝗹𝗹𝗲 𝟭𝟵 𝗳𝗶𝗻𝗼 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝟮𝟬.𝟭𝟱

Dal palco centrale del Foro Italico si alterneranno le testimonianze civili e culturali di partner del progetto della Fondazione Falcone, di artisti dello spettacolo, di esponenti del mondo del giornalismo, del lavoro, come il segretario generale della CISL Luigi Sbarra, delle imprese, della scuola, dell’antimafia come Don Luigi Ciotti. Prevista la partecipazione di Gianni Morandi, Malika Ayane, Matteo Romano, Giovanni Caccamo, Brass Group, Lidia Schillaci, Picciotto e LSDA, Mario Incudine, Frankie Hi Nrg, Othello, dell’artista Paolo Belli e dell’attore teatrale Alessandro Ienzi.

  • 𝗗𝗮𝗹𝗹𝗲 𝟭𝟳 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝟭𝟴.𝟬𝟬 𝗔𝗹𝗹’𝗔𝗹𝗯𝗲𝗿𝗼 𝗙𝗮𝗹𝗰𝗼𝗻𝗲

In attesa del momento dell’esplosione di Capaci, come ogni anno la città e la comunità si ritroveranno sotto l’Albero Falcone che si trova avanti a quella che fu la casa di Giovanni Falcone. È prevista l’esibizione, tra gli altri, di personaggi del mondo della musica come Gianni Morandi, Giovanni Caccamo, Malika Ayane e Matteo Romano e dello spettacolo come I Sansoni e Roberto Lipari. Saranno presenti, tra gli altri, Maria Falcone e il presidente della Camera Roberto Fico. Alle 17.58, ora della strage, un trombettista della Polizia di Stato suonerà il Silenzio in onore delle vittime e verranno letti i nomi dei caduti negli attentati di Capaci e di Via d’Amelio.

  • 𝗢𝗿𝗲 𝟭𝟵:𝟬𝟬

Verrà celebrata la Santa Messa per le vittime della Strage di Capaci nella 𝗖𝗵𝗶𝗲𝘀𝗮 𝗱𝗶 𝗦𝗮𝗻 𝗗𝗼𝗺𝗲𝗻𝗶𝗰𝗼 a Palermo.

Trentennale della Strage di Capaci: ecco come cambia la viabilità a Palermo

“Falcone star di Tik Tok”, boom di visualizzazioni ai video sul magistrato: un nuovo modello antimafia

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata