Home

Palermo e Unipa hanno la prima laureata in Neuroscience. Il suo nome è Talya Saleem e ha presentato una tesi dal titolo “Manipulating boundaries of peri-personal space through immersive technologies”.Una trattazione basata sul rapporto tra il cervello e la realtà virtuale.

La tesi: il cervello, la realtà virtuale e aumentata

“I dati sperimentali presentati dalla dottoressa Saleem – spiega il relatore della tesi Giuseppe Giglia, professore associato del Bi.N.D – mostrano come il cervello umano codifichi la percezione spaziale e l’interazione con gli oggetti in ambienti immersivi quali la realtà virtuale e aumentata”. La cerimonia di laurea del nuovo corso di laurea magistrale internazionale in Neuroscience si è svolta nell’aula Nesci del plesso di Anatomia Umana del Dipartimento Bi.N.D. – Biomedicina, Neuroscienze e Diagnostica Avanzata dell’Università di Palermo.

Unipa attrae studenti da tutto il mondo

“Si tratta di un corso interamente in lingua inglese – commenta la coordinatrice Valentina Di Felice – rivolto a laureati in Biologia, Biotecnologie, Medicina, Ingegneria Biomedica e Psicologia, che ha visto nei primi due anni un progressivo e netto incremento del numero degli iscritti a dimostrazione delle capacità attrattive dell’offerta formativa dei nuovi corsi di studio internazionali di Unipa. Gli iscritti – prosegue Di Felice – provengono pressoché esclusivamente da Paesi non appartenenti alla Comunità Europea e quest’anno abbiamo avuto richieste di iscrizione anche da parte di medici laureati all’estero”.

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata