Home

Lo studio, i sacrifici e la buona volontà a volte non bastano per raggiungere grandi obiettivi e perché no, diventare milionari. Lo studio condotto dalla società di sondaggi e analisi Wealth-X, dal titolo “Wealthy Alumni: University UHNW Alumni Rankings 2019” ha dimostrato che la scelta dell’università può influenzare il futuro economico degli studenti. Chi frequenta l’Università di Harvard, ad esempio, è già a metà dell’opera: si stima che oltre 13mila studenti sono diventati in poco tempo degli “ultra-high-net-worth”, ovvero delle persone con un patrimonio netto superiore a 30 milioni di dollari.

La cifra si dimezza, invece, se si frequenta la Stanford o l’Università della Pennsylvania, posizionate in graduatoria rispettivamente al secondo e al terzo posto. Se si analizza il grafico con le università più redditizie, inoltre, ci si rende subito conto che la top 20 è dominata soprattutto dall’università statunitensi: le più vicine sono quelle di Cambridge e Oxford, posizionate rispettivamente al 7esimo e al 13esimo posto, e quella francese di INSEAD, posizionata al 19esimo posto.

Tolte le università statunitense, però, la classifica cambia in modo sostanziale: a dominarla, in questo modo, rimangono la Gran Bretagna e alcune università asiatiche: al quarto posto troviamo la National University of Singapore (Giappone, al settimo posto la cinese Tsingua University e al nono posto la Peking University.

Le 5 lauree scelte dai plurimiliardari

plurimiliardari sembrano una categoria del tutto irraggiungibile da noi comuni mortali: ma se ti dicessi che la maggior parte di quelle persone ha scelto carriere universitarie del tutto normali, e anzi al pari di quelle presenti anche in Italia? Secondo un’indagine realizzata dalla Aaron Wallis Sales Recruitment nel 2017 sarebbero ben 5 le lauree più gettonate dai 100 uomini più ricchi del mondo: scopriamo insieme quali sono.

Le lauree degli uomini più ricchi al mondo

Iniziamo con il far presente che tra i 100 uomini più ricchi il 25% di loro, quindi letteralmente ben 25 di loro, non ha mai ottenuto la laurea. Sono i restanti 75 a essere in possesso di un titolo di studio superiore al diploma: ma quali sono le facoltà più scelte da questi plurimiliardari?

  • 22 hanno scelto Ingegneria
  • 16 sono laureati in Business
  • 11 hanno optato per la facoltà di Economia e Finanza
  • 6 hanno una laurea in Giurisprudenza
  • 3 di loro sono laureati in Informatica

Chi sono e in cosa sono laureati i più ricchi del mondo?

Ma vediamo nel dettaglio alcuni di questi plurimiliardari che si sono laureati in una delle discipline sopra citate. Troviamo quindi Carlos Slim Helú, un imprenditore messicano laureato in Ingegneria civile che opera in molteplici settori, dalle telecomunicazioni, all’attività bancaria e assicurativa, al monopolio del tabacco e del petrolio nel suo Paese.

Successivamente vediamo Charles de Ganahl Koch, laureato in Ingegneria e imprenditore statunitense, figlio del fondatore delle Koch Industries, una delle più grandi aziende private del mondo.

Dopodiché incontriamo Warren Edward Buffett, un imprenditore, economista e filantropo statunitense, soprannominato oracolo di Omaha, la città in cui è nato. È considerato il più grande value investor di sempre ed è laureato in Business presso la Columbia Business School.

In seguito troviamo Philip Hampson Knight, anche lui laureato in Business administration, imprenditore, dirigente d’azienda e cofondatore e presidente emerito della Nike. Arriviamo poi infine a Elon Musk, che non ha di certo bisogno di presentazioni, vi basti sapere che è fondatore, CEO e CTO di Space Exploration Technologies Corporation (SpaceX) e co-fondatore, CEO e product architect di Tesla, ed è laureato sia in Fisica che in Economia.

Lavorare per Poste Italiane Scadenza 30 Novembre 2020

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata