Home

Radio Maria. Le parole del presidente Fanzaga

Radio Maria colpisce ancora. Durante la diretta dell’11 novembre scorso di Radio Maria, emittente radiofonica che si occupa di temi ecclesiastici, il presidente Livio Fazanga ha fatto delle dichiarazioni forti sul Covid-19. Il presbitero ritiene che l’epidemia sia stata creata con l’obiettivo di colpire il cuore dell’Occidente, con un “colpo di Stato sanitario”.

“Vi dico come la penso: questa epidemia è un progetto per colpire l’Occidente”, ha dichiarato il religioso, prima di rincarare la dose.
“Io l’ho sempre attribuito al demonio, che agisce attraverso gli uomini e quindi delle menti criminali, che l’hanno realizzato con uno scopo ben preciso: creare un passaggio repentino per attuare una specie di colpo di Stato sanitario”.

Così tuona il direttore ai microfoni. E continua definendo il virus un progetto, un architettura costruita a tavolino. Non si sa da chi o da cosa. La storia del mercato di Wuhan per Fazanga è solo una favoletta che ci raccontano. Addirittura qualcuno sarebbe venuto a dire a radio Maria, in esclusiva assoluta, che il virus era in progetto già 4-5 anni.


Leggi anche: “Negazionisti in buona fede. E’ colpa della demenza”

“Io vedo un’umanità allo sbando, che dà l’impressione della torre di Babele, con progetti fallaci, con parole d’ordine campate per aria”, spiega padre Fanzaga.

“A livello religioso si è detto che l’epidemia non viene da Dio, e sono d’accordo, però sotto il profilo umano non si è voluto approfondire da dove viene questa epidemia. Ormai la narrativa è che viene dal mercato di Wuhan, qualcosa a cui non crede più nessuno. Nel mirino c’è il laboratorio di Wuhan, però io non escludo che la Cina potrebbe aver voluto testare un’arma biologica. Questa rimane un’ipotesi. Nel frattempo io ho allargato un po’ i miei orizzonti. Vi dico quello che penso, cestinatelo pure, magari io stesso mi correggerò: la mia idea di fondo è che questa epidemia di Coronavirus è un progetto, non è casuale. Non viene dagli animali, e non è uscita per caso dal laboratorio di Wuhan. Per me l’epidemia è un progetto. È stata sviluppata, ed ha colpito soprattutto l’occidente. Prima pensavo fosse la Cina, ora comincio a pensare che non sia solo la Cina. Sono venuto a sapere che questa epidemia è stata anticipata, 4 o 5 anni fa”.

Insomma di certo secondo Radio Maria l’epidemia non è stata portata da Dio per punirci, ma qualcuno di grosso al comando c’è. Nel mentre sarà nostro compito riportare tutte le loro ricerche e inchieste.


Potrebbe interessarti:

ESCLUSIVA. Deportati pazienti oncologici della Breast Unit dell’Ospedale Cervello

“Negazionisti in buona fede. E’ colpa della demenza”


Condividi

A proposito dell'autore

Alessandro Morana

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata