Home

Secondo un’indagine condotta da Vdnews.tv, sempre troppi studenti italiani sacrificano il proprio benessere psicologico per l’Università.

Il motivo? Gli Atenei non sarebbero capaci di stimolare e coltivare la loro curiosità, troppo attanagliati da regole meccaniche ormai superate e sempre più distanti dalle esigenze degli studenti.

La salute mentale degli studenti italiani

Tra ansia e depressioneumiliazioni da parte dei professori, carichi di lavoro elevati e frustrazione, i giovani studenti universitari italiani portano avanti il loro percorso di studio con non poche difficoltà e caro prezzo. E non parliamo di quello legate alle tasse universitarie, sempre più difficili da affrontare per le famiglie, ma della loro salute.


Leggi anche: Unipa, #QuellocheilRettoreNONvede, LA REPLICA dal RETTORATO


I dati

Secondo una ricerca condotta da Porru, Robroek, Bultmann e Portoghese su un campione di 4.760 studenti universitari italiani, ben il 5% ha sperimentato un disagio psicologico, ancora gravemente attuale. Il peggioramento, inoltre, è in parte dovuto anche alla mancanza di prospettive future lavorative.

Le studentesse quelle a soffrirne maggiormente

A soffrire maggiormente tale disagio psicologico, sarebbero le studentesse ma ciò, secondo gli esperti, potrebbe essere legato alla maggior difficoltà che i ragazzi riscontrano nel comunicare il proprio stato psicologico. In ogni caso, è un problema a cui dover fronte in tempi quanto più immediati, cercando di rivoluzionare il mondo universitario.

Iscritta da 18 anni all’Università senza laurearsi, il giudice toglie il mantenimento del padre

All’esame di laurea col suo avatar, Edoardo è il primo laureato nel Metaverso

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata