Home

Sospetti casi di vaiolo delle scimmie in Sicilia. Prelevati ed inviati all’ospedale Spallanzani di Roma i due campioni dei pazienti.

Si tratterebbe di due uomini, uno ricoverato al Policlinico di Palermo, e un altro che si trovava a Canicattì (AG), ospite di un centro di accoglienza per migranti, sta per esser portato al Policlinico. In corso le analisi per verificare se entrambi abbiano il vaiolo delle scimmie.

Vaiolo delle scimmie: i casi in Italia

Intanto, in Italia, sono cinque in tutto i casi accertati di vaiolo delle scimmie. Tre pazienti sono ricoverati a Roma, uno ad Arezzo, e il quinto è seguito nella capitale a domicilio. Sono invece 16 i contatti stretti posti in isolamento, per i quali sono in corso ulteriori accertamenti.


Leggi anche: Allarme vaiolo delle scimmie, i casi aumentano e l’Oms studia vaccini: “Possiamo fermarlo”


I sintomi

In generale, la malattia spesso si esaurisce con sintomi che si risolvono spontaneamente entro 14-21 giorni. I sintomi, tra cui febbre, mal di testa, dolori muscolari e eruzioni cutanee, possono essere lievi o gravi. L’Istituto superiore di sanità ha costituito una task force di esperti, sottolineando che nel nostro Paese non si registra una situazione di allarme ed il quadro è sotto controllo, ma invitando alla prudenza nei rapporti stretti e sessuali.

Allarme per il vaiolo delle scimmie, Bassetti: “E’ in Italia, vi spiego perché è pericoloso”

vaiolo delle scimmie

In Cina è morto il primo paziente affetto dal vaiolo delle scimmie, la mortalità è dell’80%

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata