Home

Quarantena di 5 giorni per chi viene dalla Gran Bretagna. Via libera, invece, all’ ingresso in Italia dagli Stati europei e dagli Usa con green pass.

La nuova ordinanza, firmata dal Ministro della Salute Speranza, reintroduce dal prossimo 21 giugno la quarantena di cinque giorni, con obbligo di tampone, per chi arriva dalla Gran Bretagna, dove continuano ad aumentare i contagi per la variante Delta. 

L’ordinanza

Sul proprio profilo Facebook, il ministro scrive: “Ho firmato una nuova ordinanza che: 1) consente l’ingresso dai Paesi dell’Unione Europea e da Stati Uniti, Canada e Giappone con i requisiti del Certificato Verde; 2) prolunga le misure di divieto di ingresso da India, Bangladesh e Sri Lanka; 3) introduce una quarantena di 5 giorni con obbligo di tampone per chi proviene dalla Gran Bretagna“. Stesse misure sono state adottate nei giorni scorsi da altri Paesi come Francia, Germania e Austria.


Leggi anche: Bollettino Covid, prosegue il calo della curva epidemica: Sicilia prima per nuovi contagi


Quarantena senza eccezioni

Nessuna eccezione è prevista per chi è stato già vaccinato: tutti dovranno osservare il periodo di isolamento stabilito. Questo perché la nuova variante Delta potrebbe esser contratta anche da coloro che hanno ricevuto già la seconda dose del vaccino anti-Covid, facilitandone la diffusione.

Ordinanza: via libera al turismo extra europeo

Nella stessa ordinanza, si apre invece ai turisti che provengono da tutta Europa, dagli Stati Uniti, dal Canada e dal Giappone con i requisiti previsti dal green pass. Basterà dunque mostrare le certificazioni, cartacee o digitali, che permettono ai viaggiatori di dimostrare di essere vaccinati, e dunque immunizzati, con un farmaco approvato da Ema e Aifa, essere guariti dal Covid negli ultimi 180 giorni o risultare negativi ad un tampone antigenico o molecolare effettuato nella 48 ore antecedenti alla partenza.

green pass

Green pass, da quello italiano a quello europeo: ecco come ottenerli

Covid, variante Delta: tutto quello che c’è da sapere su sintomi ed efficacia vaccini

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata