Home

Bollettino Covid 18 giugno 2021. La situazione e i nuovi contagi in Italia

Bollettino Covid Italia – Prosegue il calo della curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 1.147 contro i 1.325 di ieri. Con 216.026 tamponi (ieri 200.315) scende anche il tasso di positività, 0,5% (ieri 0,7%). I decessi sono 35 (ieri 37), per un totale di 127.225 vittime dall’inizio dell’epidemia.

Si allenta ancora la pressione sulle strutture sanitarie: le terapie intensive sono 28 in meno (ieri -27) con 11 ingressi del giorno, e scendono a 416, mentre i ricoveri ordinari sono 208 in meno (ieri -176), 2.680 in totale. È quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

La regione con più casi odierni è la Sicilia (+170), seguita da Lazio (+147), Lombardia (+114), Campania (+107) e Puglia (+106). I contagi totali salgono così a 4.250.902. I guariti sono 7.648 (ieri 4.533, per un totale di 4.031.605. Sempre in calo il numero degli attualmente positivi, 6.536 in meno (ieri -3.247): i malati ancora attivi sono ora 92.072. Di questi, sono in isolamento domiciliare 88.976 pazienti. 

Bollettino Covid 18 giugno 2021. La situazione e i nuovi contagi in Sicilia

Bollettino Covid Sicilia – Si registrano 170 i nuovi casi di Coronavirus in Sicilia. I tamponi processati sono stati 14.208, con un tasso di positività all’1,1%. Tre le vittime nelle ultime 24 ore, 366 i guariti.

Attualmente sono 259 i pazienti ricoverati in regime ordinario (-24 rispetto a ieri) e 30 quelli in terapia intensiva (-5). Nessun nuovo ingresso in rianimazione è stato registrato nelle ultime 24 ore.

La distribuzione dei casi nelle province:
Palermo: 69.908 (25);
Catania: 60.029 (26);
Messina: 26.652 (19);
Siracusa: 16.579 (18);
Trapani: 13.998 (15);
Ragusa: 12.945 (12);
Agrigento: 12.025 (23);
Caltanissetta: 11.715 (31);
Enna: 6.418 (1).

Leggi anche:

covid

Bollettino Covid, tasso di positività ancora stabile: la situazione in Italia e in Sicilia

Wuhan

Covid, nuove rivelazioni: all’Isituto di Virologia di Wuhan pipistrelli in gabbia

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata