Home

Dal 7 all’11 gennaio gli studenti delle superiori sarebbero dovuti rientrare tra i banchi di scuola, almeno così sapevano fino alla fine delle vacanze natalizie. Ma come ben si è visto il rientro è stato bloccato da Regioni e Comuni. A Palermo, come in altri Comuni dell’Italia, sarebbe previsto un possibile ritorno verso l’inizio di febbraio, numeri del contagio permettendo.

Il non rientro scolastico sembra tanto smuovere piazze, palcoscenici televisivi e giornali, ma ai ragazzi, che di scuola vivono, no. Per loro la chiusura delle strutture e la ripresa in DAD era quasi scontata.

Il 78% degli studenti è favorevole alla chiusura

Infatti secondo un recente sondaggio fatto dal sito specializzato Skuola.net più di 8 ragazzi su 10 erano certi della didattica a distanza e il 78% ne era favorevole. A rispondere ai sondaggi sono stati circa 5 mila studenti tra licei, istituti tecnici e professionali.

Il 60% di studenti è contrario alle protesta per la riapertura

Per quanto riguarda le proteste di chi la ripresa la vuole e l’ha urlata in piazza, quasi 6 alunni su 10 esternano il proprio disaccordo per le proteste messe in scena dai propri coetanei nelle ultime ore. Un altro terzo (32%), pur riconoscendo la validità del dissenso, si è attenuto alle regole e ha fatto regolarmente scuola. Almeno questo in base ai dati riportati dal blog scolaresco.

 Il ‘nemico’ numero uno da combattere, per loro, si chiama Didattica a distanza: tra chi non ha digerito l’ulteriore rinvio, la maggior parte (46%) ne ha abbastanza di tutti i problemi legati alle lezioni via web, tra cui: difficoltà di connessione, distrazione sempre in agguato, preparazione a singhiozzo.

Per gli studenti il futuro della scuola sarà nero come la pece: il 37% prevede il suo ritorno sui banchi come minimo alla fine dell’inverno, il 34% è addirittura convinto che pure quest’anno scolastico si concluderà in Dad, solo il 29% è fiducioso e crede che già a febbraio ci saranno le condizioni per tornare. Gli studenti non credono molto alla ripresa nella seconda metà dell’anno scolastico.


Vaccino. Assistenti sanitarie smontano fake news con un Video su TikTok da vedere

Il post Covid-19 causerebbe nebbie al cervello e problemi cerebrali. Arriva la conferma


Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

A proposito dell'autore

Alessandro Morana

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata