Home

Aggressioni a infermieri. Palermo – Ore di panico al pronto soccorso del Policlinico di Palermo.

I parenti di due pazienti hanno aggredito i sanitari presenti nel pronto soccorso, dopo essere stati lasciati fuori dall’area di emergenza come prevede il protocollo anti Covid-19.

La prima a non accettare le disposizione è stata una ragazza di 29 anni, che si è scagliata contro l’infermiera incaricata del triage.

Secondo quanto hanno ricostruito i carabinieri ha iniziato ad insultare e minacciare l’infermiera per il ritardo nell’accettazione del parente malato e poi l’avrebbe colpita quando le hanno impedito di entrare nella zona emergenza.

La giovane è stata denunciata per minacce e lesioni. 


Leggi anche: Le migliori Arancine di Palermo, aspettando Santa Lucia


Aggressioni a Infermieri. Qualche ora più tardi un nuovo intervento dei carabinieri al pronto soccorso del Policlinico. Anche in questo caso il parente di un paziente ha protestato in modo veemente contro le nuove regole sulla presenza di parenti nel pronto soccorso.

L’uomo, di 37 anni, lasciato in sala d’attesa, dopo aver urlato e minacciato i sanitari per oltre un’ora ha tentato di sfondare una delle porte scorrevoli che danno accesso all’area di emergenza. Solo l’intervento dei carabinieri ha permesso di riportare la calma nel pronto soccorso. (ansa)


 Ti potrebbe interessare:

LAVORO in SICILIA. Tutte le opportunità attive

Condividi
Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata