Home

È uno degli effetti collaterali del vaccino contro il Covid, ma pochi lo sanno“. Così si è difeso un 85enne della Costiera Sorrentina. L’anziano era stato beccato ben due volte nel giro di un’ora sul litorale di Eboli per cercare un paio di prestazioni sessuali con delle prostitute.

L’uomo di 85 anni ha attribuito la colpa del gesto ad un effetto collaterale del vaccino. Una reazione avversa con la sua sfera sessuale. Solo che le forze dell’ordine non gli hanno creduto. Hanno sorriso alla sue parole, non credute, e hanno allo stesso modo multato l’uomo per non aver seguito le regole contro il contagio da Covid-19.

L’anziano non è stato multato solo una volta, ma due volte. Solo nel secondo caso aveva dato la colpa alla somministrazione recente di AstraZeneca. L’85enne campano comunque non si dà per vinto e racconta sempre alle forze dell’ordine: “Almeno sono stati soldi spesi bene“.


Leggi anche: Assunzioni nei cantieri in Sicilia: al via le domande per disoccupati, i documenti da presentare e le info


“Effetto collaterale di AstraZeneca, provoca eccitazione”

L’uomo, per arrivare ad Eboli, di prima mattina aveva preso il suo camper col fine di consumare il rapporto desiderato. Era prima mattina, del 21 aprile, e due agenti lo avevano visto in compagnia di due prostitute. L’anziano ha provato a fuggire, ma alla fine non ce l’ha fatta. Così i due agenti hanno sansionato l’85enne con 500 euro di multe.

Successivamente, nel pomeriggio, sempre del 21 aprile, il campano di 85 anni ha riprovato nel suo intento. Ma niente, gli agenti hanno trovato lo stesso camper in un altro punto della cittadina campana. I due uomini delle forze dell’ordine, increduli, hanno notato che fosse lo stesso uomo della mattina.

Il campano di 85 anni ha provato a giustificarsi dichiarando che molto probabilmente queste sue azioni erano legate ad una reazione inversa al vaccino AstraZeneca. Infatti qualche giorno prima avevi ricevuto una dose di vaccino. Secondo l’uomo multato era una reazione legata alla sua eccitazione. Ma nulla, neanche questa volta i due agenti hanno creduto alle sue parole. E l’uomo è tornato a casa con due multe da 500 euro, con un totale di 1.000 euro da pagare.


Leggi anche

Nonno Pasqualino, in 6 anni licenza media, diploma e ora la laurea: “Grazie a mia nipote”


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata