Home

Un’ottima notizia per chi cerca lavoro. Si sblocca il maxi concorso per le assunzioni al Comune di Roma.

Si è concluso positivamente il confronto tra l’amministrazione guidata dalla sindaca Virginia Raggi e il Dipartimento della Funzione Pubblica guidata da Renato Brunetta per accelerare i concorsi già banditi dall’amministrazione capitolina per il reclutamento di nuovo personale.

Possono entrare nel vivo, dunque, le due selezioni per gli esami indette dal Campidoglio per assumere 420 profili professionali di categoria D, e di 1.050 di categoria C, che hanno registrato complessivamente oltre 177 mila domande di partecipazione.

Concorso Comune di Roma – Requisiti di ammissione e modalità di svolgimento

Sono stati riaperti i termini del Concorso Comune di Roma?

Sì, con un comunicato ufficiale rilasciato ad Aprile 2021 sono stati riaperti i termini di partecipazione del Concorso Comune di Roma.

Quanti sono i totale i posti messi a bando?

I posti in totale sono 1470, di cui
– 1050 posti per l’accesso alla categoria C, posizione economica C1;
– 420 posti per l’accesso alla categoria D, posizione economica D1

Sono due bandi separati?

Si, sono due i bandi di concorso.

Da chi è gestita l’intera procedura concorsuale?

L’intera procedura concorsuale è gestita dalla Commissione RIPAM per l’attuazione del progetto FORMEZ.

MAXI CONCORSO Quali sono i profili categoria C?

Nella categoria C ritroviamo i seguenti profili:
– 250 Istruttori Amministrativi – Codice concorso CUIA/RM;
– 200 Istruttori Tecnici Costruzioni, Ambiente e Territorio – Codice concorso CUIT/RM;
– 100 Istruttori Servizi Informatici e Telematici – Codice concorso CUIS/RM;
– 500 Istruttori Polizia Locale – Codice concorso CUIP/RM.

MAXI CONCORSO Quali sono i profili categoria D?

Nella categoria D ritroviamo i seguenti profili:
– 100 Funzionari Amministrativi – Codice concorso FAMD/RM;
– 80 Funzionari Servizi Tecnici – Codice concorso FSTD/RM;
– 80 Funzionari Educativi Scolastici – Codice concorso CUFE/RM;
– 140 Funzionari Assistente Sociale – Codice concorso FESD/RM;
– 20 Funzionari Avvocato – Codice concorso FAVD/RM.

È previsto un limite di età?

No, per nessun profilo è previsto un limite di età.

Quali sono i titoli di studio richiesti per i profili di categoria C?

Di seguito i titoli di studio richiesti per ogni profilo:

– Codice CUIA/RM (Istruttore Amministrativo): diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;

– C. CUIT/RM (Istruttore Tecnico Costruzioni, Ambiente e Territorio): diploma di istruzione secondaria di secondo grado di: geometra, perito industriale edile, Costruzione, Ambiente e Territorio, o altro diploma equivalente che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;

– Codice CUIS/RM (Istruttore Servizi Informatici e Telematici): diploma di istruzione secondaria di secondo grado di: ragioniere programmatore, perito informatico, perito industriale, perito tecnico in grafica e comunicazione o altro diploma equivalente a indirizzo informatico che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;

– C. CUIP/RM (Istruttore Polizia Locale): diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria. Esclusivamente per la procedura per l’accesso al profilo di Istruttore Polizia Locale è richiesto, altresì, il possesso della patente di guida di tipo B in corso di validità; tale requisito può essere conseguito anche successivamente alla scadenza del termine di presentazione delle domande di partecipazione alla procedura purché sia posseduto alla data di scadenza del termine fissato dall’Amministrazione per la produzione dei documenti prescritti per l’assunzione. E’ richiesto, inoltre, per l’accesso al profilo di Istruttore Polizia Locale il possesso dei requisiti necessari per poter rivestire le qualifiche di cui all’articolo 5 della legge 7 marzo 1986, n. 65.

Quali sono i titoli di studio richiesti per i profili di categoria D?

I titoli di studio del maxi concorsi della categoria D sono i seguenti:

– Codice FAMD/RM (Funzionario Amministrativo). Laurea (L), Diploma di laurea (DL), Laurea Magistrale (LM); Laurea Specialistica (LS);

– Codice FSTD/RM (Funzionario Servizi Tecnici). Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-7 ingegneria civile e ambientale, L-17 scienze dell’architettura, L-21 scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale ovvero Diploma di laurea (DL) in: Ingegneria civile; Ingegneria edile; Architettura; Ingegneria edile-architettura; Ingegneria per l’ambiente e il territorio; Pianificazione territoriale e urbanistica; Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale;

Urbanistica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente, nonché essere in possesso, altresì, del titolo di abilitazione all’esercizio della professione di Architetto, pianificatore, paesaggista, conservatore o Ingegnere, corrispondente al titolo di studio di cui si risulta in possesso;

– Codice FESD/RM (Funzionario Educativo Scolastico). Diploma di Laurea conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D.M. 509/1999 (cosiddetto “vecchio ordinamento”) e precisamente Diploma di Laurea in Pedagogia, Scienze dell’Educazione, Psicologia;

Lauree specialistiche o Lauree magistrali (nuovo ordinamento): 56/S Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi , 58/S Psicologia , 65/S Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, 87/S Scienze pedagogiche, LM-51 Psicologia , LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi , LM-57 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, LM-85 Scienze Pedagogiche, LM-85 bis Laurea in Scienze della Formazione Primaria, LM-93 Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education;

Laurea triennale di cui all’ordinamento D.M. 509/99 appartenente ad una delle seguenti classi: 18 (Scienze dell’Educazione e della Formazione), 34 (Scienze e Tecniche Psicologiche); Laurea triennale di cui all’ordinamento D.M. 270/2004 appartenente ad una delle seguenti classi: L-19 (Scienze dell’Educazione e della Formazione), L-24 (Scienze e Tecniche Psicologiche) o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

– Codice FASD/RM (Funzionario Assistente Sociale): essere in possesso del titolo di Abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale;

– Codice FAVD/RM (Funzionario Avvocato): Diploma di laurea (DL) in Giurisprudenza o titoli equiparati secondo la normativa vigente, nonché Abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato.

Potrò inoltrare la domanda per più profili anche appartenenti a categorie differenti?

Sì, potrai inoltrare la domanda anche per più profili, fermo restando il possesso dei requisiti previsti per i profili da te scelti.

Maxi concorso. Quali saranno le prove?

Inizialmente erano previste due prove scritte ed una prova orale, ma dopo la riapertura dei termini del concorso ad Aprile 2021 il Concorso prevede un’unica prova digitale.

Com’è strutturata la nuova prova unica?

La prova unica digitale del Concorso Comune di Roma prevede la somministrazione di quesiti specifici relativi ad accertare le competenze professionali del profilo concorsuale di appartenenza.

Inoltre, saranno fornite maggiori informazioni sull’unica prova il 23 Aprile, data della riapertura ufficiale del bando.

Quando sarà svolta la prova?

Le prove dovrebbero partire entro i primi giorni del mese di Giugno.

Inoltre, sono stati pianificati circa 35 giorni di prove alla Fiera di Roma, con due sessioni giornaliere che permetteranno di concludere il concorso entro la fine di Luglio.

No, le domande già presentate la scorsa estate sono ancora valide: se ti sei già iscritto/a al concorso non è necessario inviare una nuova domanda.

La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema “Step-One”.

Inoltre, per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato e del sistema pubblico di identità digitale (SPID).

Infine, prima di inoltrare le domande di partecipazione leggi con attenzione i bandi:

Entro quanto posso inoltrare la domanda?

La riapertura dei termini del concorso parte il giorno 23 Aprile 2021, e sarà possibile inoltrare la domanda di partecipazione fino al giorno 23 Maggio 2021.


Altre opportunità:

Volontariato al Sud, bando da 3,5 milioni: come e dove presentare richiesta

Assunzioni nei cantieri in Sicilia: al via le domande per disoccupati, i documenti da presentare e le info

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

I sogni non accadono se non agisci

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata