Home

Bollettino Covid 23 gennaio 2022. La situazione e i nuovi contagi in Italia

Bollettino Covid Italia – Sono 138.860 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 171.263. Le vittime sono invece 227, mentre ieri erano state 333. Sono 933.384 i tamponi molecolari e antigenici nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 1.043.649. Il tasso di positività è al 14,9%, in calo rispetto al 16,4% di ieri. Sono 1.685 i pazienti in terapia intensiva, 9 in più nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 132. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 19.627, ovvero 185 in più rispetto a ieri.

Si avviano a superare quota 10 milioni i contagiati dall’inizio della pandemia. Ad oggi sono 9.923.678 con un aumento di 138.860 nelle ultime 24 ore. Gli attualmente positivi sono 2.734.906, con un incremento di 10.957 nelle ultime 24 ore. I morti sono saliti a 143.296. I dimessi e i guariti sono invece 7.045.249, con un incremento di 131.303 rispetto a ieri.

Bollettino Covid 23 gennaio 2022. La situazione e i nuovi contagi in Sicilia

Bollettino Covid Sicilia – Sono 5.394 i nuovi casi di Coronavirus in Sicilia (ieri 7.508), a fronte di 34.922 tamponi effettuati, su un totale di 9.457.622 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 24 decessi (ieri 44) che portano il totale delle vittime, sull’isola, a 8.181.

Il numero degli attualmente positivi in Sicilia è di 212.178 (+4.363) mentre le persone ricoverate con sintomi sono 1.426, di cui 164 in Terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 210.588 pazienti. I guariti/dimessi dall’inizio dell’emergenza ad oggi sono 351.356 (+1.007).

Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Palermo 1.020, Catania 1414, Messina 547, Siracusa 579, Trapani344, Ragusa 711, Agrigento 364, Caltanissetta 362 e Enna 53.

Leggi anche:

covid

Bollettino Covid, dati stabili in tutta Italia: lieve calo dei decessi

no vax

No vax ricoverato per Covid si strappa il casco dell’ossigeno: morto a 28 anni

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata