Home

Durante il periodo pasquale, si fa presto a dire cioccolato. Le sfilze di uova di Pasqua e le loro innumerevoli varietà invadono le case dei più golosi, e non solo. La scelta e le tentazioni sono pressoché infinite: fondente, al latte, nocciolato… tutti considerano potenziali benefici. Vediamo quali sono!

Le uova di Pasqua

Il primo a far realizzare un uovo di cioccolato fu Luigi XIV nel 1700, commissionando al suo cioccolatiere personale delle uova a base di cioccolato da regalare per Pasqua al posto delle uova d’oro. Le prima uova di cioccolato in serie furono prodotte da John Cadbury, l’inventore del primo uovo con sorpresa! Ogni anno, sono circa 16 milioni le uova di cioccolato consumate in questi giorni.

Cioccolato fondente

Da un punto di vista della salute, la scelta più consigliabile ricade sul cioccolato fondente, che contiene generalmente meno zuccheri rispetto a quello al latte. Uno studio pubblicato dalla Società europea di cardiologia, dimostra come il vero amico del cuore sia il cioccolato extra-fondente. Il suo consumo, almeno una volta alla settimana, riduce il rischio di malattie cardiovascolari fino all’8%, mantenendo sane le coronarie. E per non farsi mancare nulla, il fondente rappresenta anche un buon sostegno per la memoria, proteggendo le capacità mentali.


LEGGI ANCHE: Colombe artigianali: La Sicilia e Palermo non ti temono!


Cioccolato al latte

Anche il cioccolato al latte ha i suoi salutari vantaggi. Sebbene sia più ricco di zuccheri, è in grado di migliorare notevolmente le capacità cognitive. È consigliabile consumare abitualmente almeno una volta alla settimana del cioccolato al latte. Così, oltre al palato, ne gioiscono anche i neuroni. I flavonoidi, infatti, apportano significati benefici sul funzionamento del cervello umano, rallentandone il processo di invecchiamento. Risultati assicurati sulla memoria di lavoro, verbale e visiva (anche in vista degli esami!).

Cioccolato gianduia

Il consumo della nocciola, oltre ad essere una delle eccellenze della nostra arte culinaria, mantiene elastiche le arterie, riducendo il rischio di malattie cardiache. Il cioccolato gianduia potrebbe tornare utile soprattutto alla salute dei fumatori. Uno degli effetti negativi del fumo, infatti, è propria la perdita di elasticità dei vasi sanguigni.

Le altre virtù del cioccolato

Il cioccolato è anche un grande alleato delle donne. Nel caso di sindrome premestruale, grazie alla sua attività sulla serotonina aiuta a regolare il tono dell’umore. Inoltre, grazie alla teobromina cura la bellezza e nutre la pelle. Insomma, un vero toccasana per il corpo e la mente.

I distributori automatici più strani del mondo

Google Maps: introdotte importanti novità

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata