Nuovo caso di coronavirus a Canicattì. E’ il quarto contagio complessivo nel comune in provincia di Agrigento.

IL FATTO

A risultare positivo è uno studente rientrato in città dalla Spagna il 14 marzo scorso. Dopo il periodo di quarantena, in cui era risultato asintomatico, è stato sottoposto al test del tampone che ha accertato il contagio da covid-19.

Il ragazzo sarà costretto quindi a prolungare la quarantena obbligatoria in casa. Intanto, sindaci del distretto sanitario e cittadini sono contrari all’ipotesi di realizzare nell’ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì (che ha un sistema unico di climatizzazione e areazione) un reparto di degenza per pazienti Covid-19 che necessitano di un ricovero.

Mi è stato notificata pochi minuti fa la conferma del quarto caso nella nostra Città”, dichiara il Sindaco Ettore Di Ventura.

Si tratta di uno studente rientrato in citta’ dalla Spagna lo scorso 14 marzo e che dopo il periodo di quarantena, pur essendo asintomatico, e’ risultato positivo al tampone. Lo studente prolunghera’ la quarantena obbligatoria in casa.

“Anche in questo caso vi prego di evitare la caccia all’identità del soggetto in questione, dichiara il Sindaco Di Ventura Le misure restrittive adottate dal governo non devono essere applicate in misura proporzionale al numero di casi presenti nella nostra città.
Non ci sentiamo di escludere un aumento dei contagi nei prossimi giorni a causa dell’incremento del numero di tamponi che verranno effettuati. Per questi motivi, sottolinea e conclude Di Ventura, che vi prego di continuare a rimanere a casa e di continuare ad aiutarci anche attraverso le segnalazioni eventuali assembramenti.”

Condividi