Home

È un inizio d’estate che sa di libertà e di una ritrovata “normalità”. Da oggi l’Italia si tinge tutta di bianco e dà l’addio al coprifuoco a mezzanotte anche per le regioni in fascia gialla. I limiti orari vengono meno per la prima volta nel nostro Paese dopo il 3 novembre 2020, ovvero oltre sette mesi fa, quando in piena seconda ondata fu istituito il coprifuoco dalle 22 alle 5, spostato poi il mese scorso alle 23 e infine alle 24.

A dover fare i conti ancora con il coprifuoco, di fatto, resta solamente la Val d’Aosta, che oggi è l’unica regione in giallo. Cancellato il divieto di circolazione notturna, a ricordare che il Covid è ancora tra noi rimangono sostanzialmente il distanziamento e le mascherine, anche se sull’obbligo di usarle all’aperto si attende nel pomeriggio il parere formale del Cts.


Leggi anche: “Smartphone e pigiama hanno fatto danni”, gli universitari vogliono la Dad per sempre


L’ultimo report della Cabina di Regia ha autorizzato Sicilia, Marche, Toscana, Provincia di Bolzano, Calabria, Basilicata e Campania ad entrare nella zona a minori restrizioni. Avevano tutte una incidenza abbondantemente sotto i 50 casi per centomila abitanti, come hanno certificato i tre monitoraggi consecutivi. “Questo raggiungimento – dice il governatore della Sicilia Nello Musumeci – non deve farci dimenticare che, ancora, in Sicilia sopravvivono alcuni focolai che ci hanno costretto a dover dichiarare quattro ‘zone rosse’. Che sia, quindi, un’estate da affrontare nella massima prudenza, pensando al vaccino per chi non lo ha ancora fatto”.

A inaugurare la zona bianca che sancisce il graduale ritorno alla normalità (dopo l’esperimento di primavera della Sardegna, durato poco) erano state a fine maggio Friuli Venezia Giulia, Molise e la stessa Sardegna. La settimana successiva era stata la volta Abruzzo, Liguria, Veneto e Umbria, mentre dal 14 giugno sono in bianco anche Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia, Emilia Romagna e Provincia di Trento. La Val d’Aosta, invece, dovrà pazientare fino al 28 giugno per completare le tre settimane sotto soglia. 

Leggi anche:

variante delta

Bollettino Covid, nuovi casi in Italia ancora sotto quota mille: Sicilia dietro la Lombardia

Pessina

Euro 2020, l’Italia “B” stende il Galles 1-0 e chiude in testa il girone

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata