Home

Il nuovo rapporto dell’Unicef, pubblicato il 3 marzo, affronta il delicato tema della scuola e della chiusura legata ai contagi da Covid-19. La situazione sarebbe abbastanza nera per l’educazione scolastica.

“Per 168 milioni di bambini in tutto il mondo le scuole sono state completamente chiuse per quasi un anno intero a causa dei lockdown per il Covid-19. Inoltre, circa 214 milioni di bambini a livello globale – ovvero 1 su 7 – hanno perso più di tre quarti di scuola in presenza”. Questo il dato sulla crisi scolastica.

Nel dettaglio, l’analisi dimostra che “tra marzo 2020 e febbraio 2021, le scuole sono rimaste in gran parte chiuse in 14 Paesi nel mondo. Due terzi di questi Paesi sono in America Latina e nei Caraibi, colpendo circa 98 milioni di studenti. Di questi 14 Paesi, Panama ha tenuto le scuole chiuse più a lungo, seguita da El Salvador, Bangladesh e Bolivia”.

Il racconto Unicef sulla crisi scolastica

Il direttore generale Unicef Henrietta Fore dichiara la “catastrofica emergenza dell’istruzione che le chiusure a libello mondiale hanno creato”

“Ogni giorno che passa – ha affermato – i bambini che non possono accedere all’istruzione in presenza rimangono sempre più indietro e i più emarginati pagano il prezzo più alto. Non possiamo permetterci di passare a un secondo anno di apprendimento limitato o addirittura assente per questi bambini. Non si dovrebbe risparmiare alcuno sforzo per tenere aperte le scuole o dare loro la priorità nei piani di riapertura””.

La chiusura delle scuole infatti “ha conseguenze devastanti sull’apprendimento e sul benessere dei bambini”. Questa la posizione in base ai dati pubblicati da Unicef.

A pagarne le conseguenze i più deboli. “I più vulnerabili e coloro che non possono accedere all’apprendimento da remoto sono esposti a maggiori rischi di non tornare mai a scuola, o anche di essere costretti a matrimoni precoci o sfruttamento del lavoro minorile“.


Nuove Assunzioni ATM per diplomati e laureati: ecco le figure richieste e come candidarsi


Condividi
Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata