Home

Si pensa a un contingentamento delle presenze alle feste private e in occasione di eventi e cerimonie.

E’ una delle indicazioni del Cts – che in queste ore il governo potrebbe prendere in considerazione- in merito alle misure anti contagio previste dal prossimo Dpcm, che sarà varato mercoledì prossimo.

A quanto si apprende la linea del Cts, per allontanare un aumento significativo del contagio e la necessità di un lockdown generale, sarebbe quella di una restrizione progressiva delle misure nella stagione autunnale.


Leggi anche: Covid. In Sicilia è record di contagi in 24 ore e 3 morti. Impennata anche nel resto d’Italia


A cominciare da una stretta sulla movida agli orari anticipati di chiusure dei locali sino ad un aumento significativo dei controlli, oltre all’obbligo di mascherina all’aperto.

“Senza la responsabilità e l’autodisciplina di ogni cittadino, i problemi sono destinati ad aggravarsi.

Si metteranno in campo nelle prossime ore azioni mirate in relazione ai fenomeni di assembramenti pericolosi e in relazione anche ai problemi relativi all’apertura dell’anno scolastico..

Si è concordato sulla necessità di mettere in campo forti azioni mirate per il rispetto delle ordinanze nazionali e regionali, e per il contrasto di comportamenti irresponsabili”.

Lo dice il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che ha partecipato a Roma a un incontro di lavoro tra con il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e il Capo della Polizia Franco Gabrielli.


Leggi anche: Coronavirus. Nuovo DPCM: Novità per mascherine, movida e cinema. Ecco cosa prevede


Un incontro di preparazione alla nuova fase della stagione autunnale e invernale, in previsione di un aumento della necessità di dispositivi di protezione individuale e di ‘possibili mancanze’, è stato fissato domani dal Comitato tecnico scientifico insieme ai dirigenti del ministero della Salute, che hanno convocato il Commissario per l’Emergenza, Domenico Arcuri.

Da quanto si apprende, lo scopo è di fare un punto della situazione Sull’approvvigionamento di materiali ospedalieri, in particolare sui dpi dei sanitari come le mascherine Ffp2 e Ffp3, in previsione dell’aumento della pressione sulle strutture ospedaliere vista l’evoluzione epidemiologica in Italia.

Per scongiurare eventuali mancanze dei dispositivi sarà previsto un aumento degli approvvigionamenti.di mascherine.Ma al momento – viene fatto sapere – non ci sarebbero criticità. (ansa)


Leggi anche:

Perchè così tanti Uomini incompetenti diventano leader?

A Palermo arriva il Monopattino Sharing

Covid. Per l’OMS è un momento cruciale: ogni settimana 2 milioni di casi

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

1 risposta

  1. Avatar
    Giovanni

    In un ristorante di Milano é in funzione un impianto di sanificazione dell’aria che con l’opportuno distanziamento, consente di soggiornare in un ambiente a bassa carica virale e con un buon grado di sicurezza

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata