Home

L’uomo che ha inviato una lettera anonima raccontando quello che vide l’1 settembre 2004, quando a Mazara del Vallo scomparve la piccola Denise Pipitone, ora ha un volto e un nome. Gli appelli lanciati dall’avvocato Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio, madre di Denise, sono stati accolti e l’uomo si è presentato nello studio del penalista.


Leggi anche: Denise Pipitone ultime notizie, nuovo colpo di scena: falsificata la firma di Anna Corona


Secondo quanto rivela il quotidiano ‘livesicilia.it‘, l’uomo, autore di una lettera anonima sulla scomparsa della bambina, oggi vive in un paese della provincia di Trapani ma 17 anni fa risiedeva a Mazara del Vallo. Nella sua missiva anonima ha raccontato di avere visto quel giorno la bambina in un’auto piangere e urlare “aiuto mamma”.

Adesso, riporta il giornale online, il prossimo passaggio sarà convincere l’uomo ad andare in Procura a Marsala. Solo allora si capirà se si tratta davvero di una voce, come sembra, credibile. Se così fosse potrebbe esserci davvero la svolta nelle indagini sulla scomparsa di Denise Pipitone.

Leggi anche:

Denise Pipitone, il testimone misterioso: “Piangeva e urlava ‘aiuto mamma’”

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata