Home

La vita non si sa mai le vie che può prendere e ci meraviglia giorno per giorno. È quello che è accaduto ad un professore dell’Università di Palermo, Antonio Coglitore, che ha stabilito un nuovo record nel mondo della pallanuoto. I suoi esordi partono dagli anni 80’, periodo in cui Coglitore dimostra le proprie capacità da portiere sagace per il Calidarium. E proprio qualche giorno fa ha deciso di ritornare in vasca.

Il professore universitario, che di solito si vede alla prese con i suoi alunni di Gestione delle Imprese, è sceso in campo nel corso del derby Waterpolo-La Braceria Cus Palermo. Il match era valido per l’ottava giornata del giorne 8. Ed è terminato 10-13 in favore degli universitari. 

A complimentarsi a livello nazionale con l’insegnante Unipa è anche la Federazione Italiana Nuoto, che ha voluto elogiare il portiere/economista che a dicembre spegnerà ben 58 candeline. “Antonio Coglitore – scrivono dalla Fin – di professione dottore commercialista e professore di Gestione delle imprese all’Università di Palermo, ha 57 anni ed ha stabilito un piccolo record di longevità. Un record che unisce passione e attrazione per uno sport unico come la pallanuoto”.


Leggi anche: Tragedia a Palermo, il farmacista Orlando muore cadendo dal 12esimo piano: è suicidio


Docente Unipa da record nella pallanuoto: “La mia vita tra universitari e cloro”

E aggiungono in merito alla prestazione del docente Unipa: “Nonostante la sconfitta, la felicità espressa sui social dove l’atleta palermitano ringrazia l’allenatore Filippo Puleo ma soprattutto Rita Pellerito e Fabrizio Mantia i preparatori che hanno reso possibile il tutto, facendo perdere 25 chili al recordman palermitano“.

Sui social il prof di Gestione delle Imprese ha scritto in merito al suo match disputato: “Ci ho creduto. Ho faticato. E alla fine mi riuscì”. Antonio Coglitore in questo modo ha scritto una nuova pagina della pallanuoto cittadina e nazionale, perdendo in mezzo la bellezza di 25 kg.


Leggi anche

Rahmat ha 28 anni e si è laureato col massimo dei voti in Ingegneria meccanica: “L’Italia mi ha dato tutto quando non avevo niente”


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Alessandro Morana

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata