Home

Oggi il Doodle di Google celebra il centenario della nascita di Astor Piazzolla, musicista e compositore argentino famosissimo in tutto il mondo. Piazzolla nacque infatti l’11 marzo 1921 nel Mar del Plata, in Argentina, ma con chiare origini italiane.

Piazzolla è noto soprattutto per essere stato tra i primi a integrare nel tango e nel repertorio della tradizione musicale argentina elementi di jazz e di musica contemporanea.

Chi era Astor Piazzolla, protagonista del Doodle Google di oggi 11 marzo

Ha creato la rivoluzione del tango inserendo elementi jazz e classici nelle partiture, rinnovando completamente il genere in voga sul Rio de la Plata. Così come Gardel è stato l’artefice del tango nella prima metà del Novecento, Piazzolla lo è stato nella seconda metà.

Il segno che ha lasciato torna di attualità in occasione del centenario della nascita, avvenuta a Mar del Plata l’11 marzo 1921, che sarà celebrata con una serie di eventi in tutto il mondo, fra cui ovviamente Buenos Aires, che ha deciso per l’ occasione di riaprire il mitico Teatro Colon, chiuso da un anno per la pandemia, per un gala della durata di 15 giorni di concerti, andati immediatamente esauriti.

Astor Pantaleón Piazzolla – ricorda il Secolo XIX – aveva una cultura completamente italiana: i suoi quattro nonni erano tutti emigrati dall’ Italia. Quelli paterni, Pantaleone Piazzolla, pescatore, e Rosa Centofanti, emigrarono da Trani, quelli materni, Luigi Manetti e Clelia Bertomani, dalla Garfagnana, provincia di Lucca. Il padre Vicente, barbiere, e la madre Assunta Manetti nel 1925 partirono per una seconda emigrazione verso gli Stati Uniti.

Proprio in Italia, e con musicisti italiani, ha inciso uno dei titoli più famosi di una discografia sterminata, quel “Libertango” che non manca mai negli omaggi al maestro.

Leggi anche

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata