Home

Come ormai noto a tutti, i Maneskin hanno vinto l’Eurovision Song Contest 2021, portando l’Italia sul tetto d’Europa dopo ben 31 anni. Come da tradizione, sarà proprio l’Italia, il Paese dei vincitori, ad ospitare lo show musicale internazionale e ad organizzare l’evento per l’anno 2022. E a pochi giorni dalla finale, è già partito il totonomi sui conduttori e le città.

Eurovision Song Contest: edizioni italiane

Ricordiamo che l’Italia ha vinto l’Eurovision solo due volte: nel 1965 con Gigliola Cinquetti e nel 1991 con Toto Cutugno. Le edizioni successive della competizione si sono tenute rispettivamente a Napoli e Roma. Cosa accadrà il prossimo anno?

Eurovision 2022: le città italiane che potrebbero ospitare la competizione

Le regole dell’Eurovision sono chiare: ogni ente organizzatore deve individuare una città ospitante che risponda ad una serie di criteri ben precisi. Richiesta, infatti, la presenza di un luogo che possa accogliere minimo 10mila spettatori ed un centro stampa per 1500 giornalisti. Inoltre, la location deve essere servita da almeno un aeroporto internazionale e avere a disposizione hotel e alloggi per circa 2000 delegati dell’Ebu, giornalisti e spettatori. Secondo questi parametri, ad oggi in Italia sembrerebbero 4 le papabili città ospitanti dell’Eurovision: Milano, Roma, Torino e Bologna.


Leggi anche: Tragedia a Stresa, i post francesi della vergogna dopo l’Eurovision: “È stato il Karma”


Eurovision Italia 2022: i nomi dei possibili conduttori

Il rigido protocollo dell’Eurovision non fa sconti a nessuno, neppure sui criteri riguardanti la scelta dei conduttori. A tal proposito, si richiede la presenza di quattro presentatori che sappiano parlare fluentemente l’inglese. Almeno uno di loro, dovrà anche sapersi destreggiare nel francese, altra lingua ufficiale dell’Eurovision. La scelta potrebbe ricadere su Alessandro Cattelan, ex conduttore di X Factor, che come sappiamo sa cavarsela egregiamente in qualità di intrattenitore e interprete. Altri probabili candidati alla conduzione dell’Eurovision, insieme al Cattelan, potrebbero essere degli ex volti di Mtv, come Victoria Cabello e Camila Raznovich. A completare il quartetto, potrebbe essere uno dei più grandi nomi della storia della musica italiana, come ad esempio Raffaella Carrà. C’è anche chi fa proposte più ardite, come quella di avere nella rosa dei conduttori l’influencer ed imprenditrice di successo Chiara Ferragni.

Il test antidroga di Damiano dei Maneskin: l’esito

Intanto, è arrivato l’esito del tossicologico di Damiano David, il leader dei Maneskin, accusato dalla stampa francese di aver “sniffato cocaina” durante lo show. L’esito, per come era stato già annunciato e chiarito dai componenti della rock band, non poteva che essere questo: negativo. “Non c’è stato alcun consumo di droga nella Green Room, riteniamo chiusa la questione”, così riporta una nota ufficiale dell’European Broadcasting Union. Si chiude così una polemica a tratti imbarazzante e grottesca, dalla quale i Maneskin escono, ancora una volta, vincitori.

maneskin cocaina eurovision

Polemica all’Eurovision, l’attacco dei francesi: “I Maneskin sniffano cocaina” – VIDEO

testo zitti e buoni

Eurovision 2021, il testo della canzone dei Maneskin “Zitti e buoni”

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Cristina Riggio

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata