Home

Altro caso di morte sospetta dopo aver fatto il vaccino Astrazeneca. Una donna di 70 anni è morta lunedì a causa di una sospetta trombosi. La Procura della Repubblica di Agrigento, diretta da Luigi Patronaggio, ha aperto un’inchiesta a carico di ignoti con l’ipotesi di reato di omicidio colposo.

La donna, dirigente di una società di trasporti, aveva fatto il vaccino Astrazeneca il 21 marzo scorso. Lo hanno raccontato i familiari attraverso un esposto. Dopo quattro giorni il malore e il trasporto in ospedale, ad Agrigento, in ambulanza. Dopo una breve agonia, la donna – che secondo il racconto dei parenti non soffriva di alcuna patologia – è morta. La Procura ha disposto l’autopsia e autorizzato all’espianto degli organi. Adesso un’indagine dovrà accertare l’eventuale nesso con la somministrazione del vaccino.


Leggi anche: Covid, la virologa Ilaria Capua: il virus non andrà via, ci conviveremo


Fa il vaccino Astrazeneca e muore di trombosi pochi giorni dopo

Al momento, infatti, la correlazione non è stata mai confermata nei precedenti casi sospetti che si sono verificati in Italia e che, nei giorni scorsi, hanno portato pure a una sospensione decisa dal governo della somministrazione del vaccino di Astrazeneca per tre giorni e in attesa di ulteriori valutazioni delle autorità sanitarie che hanno dato il via libera.

Leggi anche

Vaccino Pfizer efficace al 100% nei bambini compresi tra 12 e 15 anni, lo studio

Sicilia, scandalo dati covid: uffici in tilt e una nuova guida

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata