Home

Halloween 2020 sarà festeggiato dagli americani, che tanto tengono a questa festività (per il dispiacere di De Luca e Giordano), in maniera completamente diversa dagli altri anni. Con il Covid e le elezioni presidenziali, che tengono il fiato sospeso tra Trump e Biden, la festività si colora di tante sfaccettature, anche se a predominare è sempre l’arancione.

La moda per la notte delle streghe negli Usa ha un solo volto: quello di Trump. L’attuale Presidente della casa bianca diventa una caricatura su centinaia di zucche posizionate sull’uscio di casa degli americani. I cittadini, molto probabilmente più dalla parte democratica, coniano un nuovo termine “trumpkin”. E non è finita qua.

I Simpson dedicano la puntata di Halloween a Trump

Donald Trump sarà anche il protagonista di una puntata speciale dei Simpson, ancora una volta. Tanti anni fa i creatori degli omini gialli predissero la sua elezione. In questo nuovo episodio, invece, si parla del perché rieleggere Trump sarebbe terrificante.
Non c’è niente di più spaventoso delle elezioni del 2020, il che le rende l’apertura perfetta per l’edizione di quest’anno della puntata a tema Halloween.

Qui il video della puntata dei Simpson

L’episodio ha un inizio abbastanza particolare. Marge chiama Homer per ricordargli di votare, come tra l’altro ha fatto il Times in questi giorni in copertina. Homer arriva al seggio appena in tempo, dove sembra deciso in quasi tutte le posizioni (inclusa Amazon Alexa for Governor) ad eccezione della posizione della corsa presidenziale. Lisa, sconcertata, non riesce a credere che, dopo tutto quello che è successo in questi quattro anni, suo padre sia ancora indeciso. Allora crea una lista, in cui elenca solo una piccola parte di alcune delle cose che Donald Trump ha fatto e che lo rendono inadatto alla presidenza.

Ecco l’elencazione di Lisa

“•Ha detto che si può sparare agli orsi in letargo
•Ha chiamato stupratori i messicani
•Imitato un reporter disabile
•Non si può vedere con un completo da tennis
•Non riesce a convincere la moglie a tenersi per mano (e qui Melania potrebbe confermare)
•Ha definito paesi del terzo mondo buchi
•Chiamato Tim Cook Tim Apple
•Ha detto che gli ebrei che votano democratici sono sleali
•Ha mostrato documenti top secret al ristorante Mar-A-Lago
•Chiamato i suprematisti bianchi “brave persone”
•Informazioni riservate trapelate all’ambasciatore russo
•Ha richiesto al presidente dell’Ucraina di indagare sui Biden
•Ha chiesto alla Cina di indagare su Biden
•E’ entrato nel camerino al concorso di Miss Teen USA
•Ha pressato il primo ministro australiano per aiutare Barr a indagare su Mueller
•Mentito sulle dimensioni della sua inaugurazione
•Ha rifiutato di rilasciare la dichiarazione dei redditi
•Sviscerato l’E.P.A.

E ancora:


•Confiscati e distrutti gli appunti dell’interprete dopo l’incontro con Putin
•Tweettato foto del sito missilistico iraniano
•Chiamato Baltimora un “disordine disgustoso, infestato da topi e roditori”
•Descritto Meryl Streep come “sopravvalutata”
•Informazioni trapelate alla stampa sull’attentato all’arena di Manchester del 2017
•Non ha partecipato alla cena di nessun corrispondente della Casa Bianca
•Ha detto che Megyn Kelly aveva sangue che le usciva dappertutto
•Chiamata Carly Fiorina faccia di cavallo
•Ha minacciato Marie Yovanovitch
•Ha ritirato gli Stati Uniti dall’accordo sul clima
•Taglie consentite sui soldati
•Invaso Portland
•Si è ritirato da W.H.O.
•Pronunciato frasi commutate
•Ha detto di ingoiare candeggina come disinfettante
•Distrutto un ufficio postale
•Ho pagato $ 750 in tasse
•Vuole il terzo mandato
•Voleva essere sul Monte Rushmore …
E non abbiamo nemmeno detto quelle peggiori.”

Insomma la notte di Halloween 2020 sembra avere un solo bersaglio.


Leggi anche:

TRUMP candidato al Nobel per la pace

Mandato di arresto contro Trump per la morte di Soleimani

Halloween. Giochi sexy e consigli per divertirsi a casa Halloween in due


Condividi

A proposito dell'autore

Alessandro Morana

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata