Home

Ripubblichiamo un messaggio di una studentessa di Unipa, che ha una sua personalissima opinione in merito agli ultimi numeri pubblicati da Almalaurea sull’ateneo palermitano e le successive dichiarazioni di festa del nuovo rettore Massimo Midiri.

Per qualsiasi tipo di messaggio, racconto o denuncia siamo pronti ad essere il vostro foglio bianco, basta solo cercarci attraverso Instagram o Facebook.

“Leggo spesso la pagina Younipa e mi sono saltate subito all’occhio le recenti parole del rettore Massimo Midiri. Spero che non creda veramente a quello che dice, lo spero. Non sono tra quegli studenti che vedono Unipa come la radice di tutti i mali, ma ne passa di acqua sotto i ponti per dire che quasi la totalità (89%) degli studenti dell’ateneo sono soddisfatti e riescano a trovare lavoro con un semplice schiocco di dita.

In particolare io frequento la facoltà di Scienze Politiche. Un settore che potrebbe avere molti sbocchi, ma tutti fuori dalla Sicilia, o almeno se si cerca un lavoro dignitoso. Perché l’aumento di occupazione per gli studenti dell’ateneo non è per forza sinonimo di un lavoro dignitoso e con delle paghe giuste.


Leggi anche: Troppe irregolarità a Unipa, dopo la bufera Midiri cambia le regole sui concorsi: ecco come


Unipa, studentessa contro Midiri: “Ma in quale metaverso?”

Per molti di noi, in qualsiasi settore- dall’Economia al settore biologico-, i primi lavori sono tutti sottopagati e sotto forma di stage. Come se con meno di 1.000 euro o 500 si possa vivere e crearsi un’indipendenza vera e propria, senza dover trovare l’aiuto economico di chi ci sta vicino, in primis i genitori.

Ma proprio quello che non mi va giù è questa soddisfazione di Midiri, come se davanti agli occhi avesse un prato pieno di fiori e fossimo tutti a Woodstock. Spero che il rettore capisca che questo non è il metaverso, ma la realtà: servizi igenici pessimi, segreteria che non ti risponde mai, disorganizzazione nella struttura dei calendari. Nel 2022, in uno stato europeo, trovo ignobile doversi portare la carta igienica o dover trovare bagni non puliti da settimane, dopo che paghiamo le tasse. Iniziamo a essere concreti. Unipa deve essere migliorata, da tutti: da noi studenti e soprattutto dalla sua Governace. Ma inutile crea castelli che non esistono. Non è ottimismo, è finzione“.


Leggi anche:

Taobuk, Musumeci parte col comizio e Ficarra e Picone lo sbeffeggiano: Il VIDEO è esilarante


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata