Home

“La vita davanti sé”, il film originale Netflix con protagonista Sophia Loren e diretto dal figlio Edoardo Ponti, è nominato come miglior film straniero e per la miglior canzone originale ai Golden Globe 2021.

Le candidature

Due le prestigiose candidature per “La vita davanti a sé” ai Golden Globe. La nomination per miglior film in lingua straniera e quella per la colonna sonora della pellicola, il brano originale Io sì/Seen di Laura Pausini, scritto e composto dalla cantante italiana insieme a Diane Warren e Niccolò Agliardi. 

Niente da fare, invece, per la tanto attesa candidatura nella categoria miglior attrice per l’intensa Sophia Loren, icona del cinema nazionale ed internazionale.

La trama

Tratto dal romanzo di Romain Gary, “La vita davanti a sé” è la storia di Madame Rosa, un’anziana donna di origine ebraica sopravvissuta all’Olocausto, ex prostituta, che per sopravvivere ospita in casa sua bambini in difficoltà. La sua vita viene sconvolta dall’arrivo del vivace Momo, un ragazzino senegalese affidatole dal dottor Coen (Renato Carpentieri), suo caro vecchio amico. Nonostante il primo brusco incontro, tra il ragazzino e la donna nascerà un legame forte, simbolo di tolleranza e amore.


Gli altri film in gara

Insieme a “La vita davanti sé”, sono altri 4 i film candidati come miglior film straniero.  Tra questi: Another Round (Danimarca), La Llorona (Guatemala/Francia), Minari (Corea/Usa), Two of us (Francia/UsCome)

I Golden Globe

Il Golden Globe è lo storico premio ideato e consegnato dalla Hollywood Foreign Press Accociation, un gruppo che riunisce la stampa statunitense e non solo, con l’incarico di seguire l’industria cinematografica, individuando i possibili protagonisti degli Oscar. Quest’anno, a causa della pandemia da Covid-19 che ha portato alla chiusura dei cinema, i Golden Globe rivestono un significato ancor più importante. Sono il primo tassello di quella che si speri possa essere una ricca stagione per il cinema, con la sua magia e i suoi premi.

La cerimonia di premiazione è fissata per il prossimo 28 febbraio a Los Angeles.


Leggi anche:


Cinema, in arrivo una serie su “Il grande Gatsby”

Contagion. Arriva il sequel, quando il cinema parla della pandemia


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Cristina Riggio

27 anni, laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale. Non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa e ambiziosa, cerco sempre di rinnovarmi cogliendo le occasioni che la vita mi offre

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata