Home

Dopo 108 giorni liberi gli equipaggi dei pescherecci di Mazara del Vallo sequestrati in Libia. La notizia arriva a Radio Capital Marco Marrone, armatore della Medinea, una delle due imbarcazioni: “Aspettiamo la conferma ufficiale ma oggi sembra proprio la giornata giusta”, ha detto emozionato e con la voce rotta dal pianto al telefono.

“Ho parlato con il ministro Bonafede che mi ha detto: ‘C’è qualcosa di buono nell’aria’. Per me un’emozione assurda – conclude Marrone – ho pianto come un bambino. Ora aspettiamo solo la conferma”.

Questa mattina il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio si erano messi in volo verso Bengasi, in Libia, secondo quanto si apprende. A Bengasi, roccaforte del generale Khalifa el-Haftar erano trattenuti da inizio settembre gli equipaggi di due pescherecci italiani di Mazara del Vallo: 18 persone, tra cui 8 italiani, 6 tunisini, 2 indonesiani e 2 senegalesi.

Leggi anche:

Palermo da il benvenuto alla collezione d’arte dei Valsecchi

A Palermo una casa per le orchidee

Covid. Verso il lockdown a Natale

I 5 argomenti da evitare come la peste al cenone di Natale in famiglia

Il buccellato e i 10 dolci di Natale più popolari d’Italia

Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata