Home

La città più gelida del mondo si trova in Russia e si chiama Oymyakon. Nella piena Siberia, entrata nell’immaginario collettivo, soprattutto grazie alla filmografia, come luoghi di soli ricercatori e avventurieri scapestrati. In questi giorni a causa dei forti cicloni, portatori di gelo, le temperature sono scese drasticamente in tutta la Russia, in particolar modo a Oymyakon. I suoi 800 abitanti hanno dovuto affrontare tante difficoltà nella vita quotidiana del villaggio.

Oymyakon. Punte di -60º gradi

La Siberia negli ultimi giorni sta diventando un vero e proprio freezer, con temperature impressionanti sui settori centro-orientali a nord del circolo polare artico. In pochi giorni a Oymyakon la temperatura ha raggiunto i -55°C e -54°C a Yakutsk.

Assenza di vento e cieli sereni hanno portato questi incredibili valori, che rientrano pero’ nella quasi normalità in queste aree. Di solito a dicembre la zona tocca al minimo i -35ºC gradi, mentre in estate le temperature più calde sono al massimo intorno a +20ºC. Le temperature che a Palermo rappresentano l’inverno gelido, lì rappresentano un’estate torrida. I punti di vista climatici del mondo. Queste sono le immagini stupefacenti.

Leggi anche:

Bimba abbandonata in ospedale, positiva al Covid. Arrestata la madre

Lockdown nazionale a Natale per evitare la terza ondata

Un altro tunnel sottomarino per il mondo evoluto. E Messina e Reggio Calabria mute!

Report: che fine ha fatto”Sicilia SiCura”? Oggi su raitre le nuove verità

Riaperti i termini del Maxi Concorso per 1226 Assunzioni per Diplomati e Laureati

Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata