Home

Tragedia nel Trevigiano. Una donna di 31 anni si è gettata nel Piave dal ponte di Vidor con in braccio il figlioletto di un anno e mezzo. La donna è morta sul colpo, il bimbo invece è ferito al femore ma si salverà. La mamma, nel momento del lancio, ha abbracciato il figlio, proteggendolo dal colpo che sarebbe stato mortale.

Nel pomeriggio di ieri, sempre nel Trevigiano un uomo aveva ucciso il figlio di due anni soffocandolo con un cuscino prima di suicidarsi. L’allarme è stato lanciato da alcuni parenti della donna che la attendevano in serata. I carabinieri, dopo l’allarme lanciato, hanno avvistato la macchina della donna vicino al ponte. Alcuni testimoni avrebbero visto la donna scendere dall’auto e allontanarsi con il bimbo.

Le condizioni del piccolo

Secondo quanto si apprende da fonti investigative il bimbo che la madre ha portato con se gettandosi da un ponte, si trova ora ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso, ha una frattura al femore ma si salverà.

Nella ricostruzione della dinamica sembra infatti che la donna che ieri sera si e’ lanciata dal ponte di Vidor con in braccio il figlio di un anno e mezzo, in un gesto disperato quanto istintivo, sia riuscita ad abbracciare il figlio proteggendolo così nella caduta. Quasi un miracolo se si pensa che il ponte e’ alto una ventina di metri. All’origine del gesto ci sarebbe una sofferenza psicologica e pare che la donna fosse già da tempo seguita dai servizi sociali. Indagano i carabinieri di Treviso.

Leggi anche

Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata