A fine mese la Rinascente in via Roma a Palermo potrebbe chiudere, visto che scadrà il 30 settembre il contratto di affitto e al momento non è stato rinnovato anche se le trattative – nelle quali è stato coinvolto il Comune di Palermo, come arbitro per trovare una soluzione – sono in corso per scongiurare la chiusura dello storico magazzino.

Finora, così come riporta Mariella Pagliaro in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, le trattative fra il gruppo Rinascente e Fabrica Immobiliare – la società di gestione del risparmio che ha in mano il palazzo di via Roma, per conto di investitori previdenziali fra cui Inarcassa – sono a un punto morto. L’ultima proposta al ribasso dei costi annui dell’affitto risale al 18 maggio scorso ma sarebbe stata rifiutata da Rinascente: il canone è di due milioni e 400 mila euro l’anno per un immobile di oltre 4 mila metri quadrati.

“Soltanto un mese fa Rinascente ha comunicato alle organizzazioni sindacali la prossima scadenza del contratto prevista alla fine di settembre – spiega il segretario generale Uiltucs Sicilia Marianna Flauto –. La causa di tale decisione è legata all’impossibilità di rinegoziare il contratto di affitto, un prezzo troppo alto rispetto al valore di mercato”. La speranza è che la trattativa riparta sul tavolo romano. (Gds)

Leggi anche:

Palermo. Presto sarà possibile noleggiare un monopattino elettrico per gli spostamenti in Città

Palermo. Giovane di 34 anni muore dopo partita di calcetto

Palermo. Da lunedì riaprono Asili e scuole dell’infanzia. Ecco Orari, misure anti Covid e tutte le regole da seguire

Targa Florio, il 12 settembre parte la 104esima edizione

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata