Home

Continuano le chiusure precauzionali di uffici e luoghi pubblici, per cercare di evitare contagi a catena e insorgere di focolai. Oggi è stata la volta del nido comunale di via Leonardo Da Vinci. Si tratta della struttura “Tom & Jerry”, nella quale un dipendente amministrativo ha comunicato di essere risultato positivo al test sierologico.

I genitori sono stati avvertiti perché potessero prendere in custodia i bambini presenti all’interno della struttura, prima della fine dell’orario regolare. Il personale dell’asilo da questo momento è in smart working. Si attende che l’Asp attivi i controlli previsti dai Protocolli anti-Covid. Contemporaneamente è stata inviata richiesta per la procedura di sanificazione straordinaria.

Pare inoltre che il dipendente in questione abbia condiviso gli spostamenti in un’unica vettura con altri dipendenti comunali. Per questo motivo in via precauzionale gli uffici frequentati da questi ultimi sono stati chiusi. Si tratta degli uffici dell’assessorato alla scuola di via Notarbartolo, dove tutto il personale è stato posto in smart working. Anche in questo caso, sarà svolta l’attività di sanificazione e lunedì il lavoro potrà riprendere in presenza.


Leggi anche:Covid: all’aeroporto di Palermo arrivano i tamponi rapidi


Leggi anche: Covid. Primo caso in una scuola media di Palermo. Cresce la preoccupazione fra le mamme

Leggi anche: Centri Biagio Conte: 125 positivi e tanta tensione

Ma c’è dell’altro. Dopo il contatto di un dipendente con un soggetto positivo al Covid-19 e in attesa di ulteriori accertamenti, sono stati chiusi anche gli uffici del Suap (Sportello unico per le attività produttive). E’ stato disposto lo smart working per tutto il personale ed effettuata la sanificazione dei locali. La struttura sarà riaperta non prima di lunedì.

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata