Home

Michael e Meshack hanno 20 anni, sono di origine nigeriana e sono in fuga dall’Ucraina. Eppure, il loro colore della pelle, rende il loro status di rifugiati meno “accettabile” per qualche palermitano. Come racconta il Corriere della Sera, edizione di Palermo, una donna si era offerta di ospitarli ma si è rifiutata quando ha scoperto che erano africani.

Suor Anna Alonzo, che ha accolto i due ragazzi, ha dichiarato “Mi ha detto che non voleva ospitava due africani. Due profughi bianchi andavano bene, neri no. Quando sono arrivati, dopo cinque giorni di viaggio, utilizzando autobus, spesso camminando a piedi, erano esausti. Sono crollati sulla sedia e hanno dormito per ore”.

Michael e Meshack adesso si trovano Casteldaccia, nella Casa della Regina di Pace. Anna Alonzo non ha trovato nessun alloggio a lungo termine e sta cercando di farli iscrivere all’Università. In Ucraina, infatti, erano al secondo anno. Micheal studia economia, mentre Meshack faceva Medicina e aveva già sostenuto molti esami. Erano già scappati da una guerra: Boko Haram, a Benin Ciy, ha ucciso i loro genitori.

Leggi anche:

Ucraina

Ucraina, Diletto (RUM) a Midiri: “Unipa accolga tre studenti tanzaniani fuggiti da Kharkiv”

Ucraina, universitari raccontano la guerra contro i russi: “Amiamo i libri, no il sangue fratricida”

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata