Home

Per il secondo anno consecutivo i palermitani, e tutto resto dell’Italia, vivranno le festività di Pasqua a casa. La zona rossa è stata applicata sia nel 2020 che nel 2021. L’aumento dei contagi e la paura per un’estate ricca di contagi ha portato il Governo Draghi ad istituire il massimo delle restrizioni.

A sottolineare queste misure contro il contagio anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Il pericolo, anche questo anno, è quello che alcuni cittadini non seguano le regole e continuino, come se nulla fosse, a festeggiare la Pasqua. Come accaduto nel 2020, in cui alcuni si sono riuniti con balli di gruppo, carne arrostita e grassi festeggiamenti.


Leggi anche

Palermo, mancano gli infermieri per le vaccinazioni nelle case di riposo: ci pensano le Iene [VIDEO]


Pasqua, L’appello di Orlando ai palermitani

A tal proposito il sindaco di Palermo Leoluca Orlando lancia un appello a tutti i cittadini da piazza Politeama ai microfoni del Giornale di Sicilia: “State a casa, perché Palermo è una città bellissima, e se noi stiamo a casa il 3, 4 e 5 aprile potremo pensare al più presto di vivere la città senza il bisogno di sottoporci a misure detentive”.

“Tanti sacrifici, siamo all’ultimo miglio – continua il sindaco – non sprechiamo quello che si è fatto proprio quando col vaccino si può cominciare a sperare in una città che torni bellissima e normale”. Per il primo cittadino del capoluogo siciliano i palermitani dovranno affrontare gli ultimi sforzi, per superare questa maratona che ormai dura da più di un anno.


Leggi anche

“Ama tuo marito anche se non ti tratta bene, Gesù lo cambierà”, post choc di un gruppo di preghiere


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Alessandro Morana

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata