Home

Malgrado i giorni, non si placa la polemica sulla passeggera Ryanair, del volo Ibiza-Milano, che ha litigato con gli altri passeggeri a bordo. In poche ore il video è diventato virale, creando molte polemiche sul web. Ora la passegera è pronta a denunciare chiunque continuerà a diffondere i video e coloro che hanno fatto partire la catena social.

“Allora, le persone che hanno creato gruppi, sponsorizzato e inviato ad altre persone il mio video sul volo al ritorno da Ibiza a Bergamo avranno conseguenze legali. Sta già indagando la polizia postale”, ha detto la passeggera Ryanair in un video pubblicato sul proprio profilo Facebook. E inoltre: “Veranno citate in giudizio. E avranno conseguenze belle pesanti. Perché comunque non è una cosa regolare“, ha aggiunto la passeggera di origini baresi, le cui gesta sono state viste da centinaia di migliaia di persone.


Leggi anche: Vaccino ai maturandi, a Palermo apre il punto mobile di piazza Castelnuovo: date e info


Passeggera Ryanair denuncierà chi diffonde il video: “Farà la fine di Angela da Mondello”

“La cosa che mi rammarica – ha aggiunto la protagonista della vicenda – è il fatto che al rientro da Ibiza evidentemente quella persona o era troppo frustrata oppure troppo sfigata. Evidentemente sarà una bruttissima persona,. Però alla fine io non mi nascondo dietro a un cellulare o a una tastiera, io la vita me la godo. Me la godo benissimo”.

I malpensati sul web pensano che questa signora potrebbe avere lo stesso servizio offerto ad Angela da Mondello, diventata tristemente nota per la frase “Non ce n’è Covid”, detta sulla spiaggia cocente di Palermo. Infatti anche la conduttrice televisiva Antonella Clerici ha dichiarato in merito: “Spero di non vederla in nessuna trasmissione. Che la giustizia proceda e che scenda l’oblio su cotanta ignoranza”.


Potrebbe interessanti :

Rahmat ha 28 anni e si è laureato col massimo dei voti in Ingegneria meccanica: “L’Italia mi ha dato tutto quando non avevo niente”


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata