Home

Marco Bucci, sindaco di Genova, è il sindaco più amato d’Italia con il 55,8%. In seconda posizione Dario Nardella, primo cittadino di Firenze (54,2%). Medaglia di bronzo per il sindaco di Napoli Luigi De Magistris (53,8%). Subito sotto il podio, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando che risale la classifica di due posizioni rispetto allo scorso anno. E’ quanto emerge da un sondaggio realizzato da Roberto Baldassari, direttore generale di Lab21 e docente di Strategie delle ricerche di opinione e di mercato all’università degli studi RomaTre, sul gradimento di sindaci delle città metropolitane. Al sesto posto, a pari merito, Virginia Raggi (Roma) e Giuseppe Sala (Milano) con il 53,2%. Ultima in classifica Chiara Appendino (in prima posizione lo scorso anno), primo cittadino di Torino, con il 49,2%. Pesa, probabilmente, sul sindaco di Torino la controversa vicenda Tav e il ritiro della candidatura di Torino alle Olimpiadi del 2026. Sul podio il sindaco indipendente di Napoli De Magistris nonostante le contrapposizioni con il presidente della Regione Campania De Luca.

“È interessante la classifica dei sindaci delle città metropolitane – commenta Baldassarri. Troviamo in prima posizione il primo cittadino di Genova che ovviamente, come è successo per il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, beneficia anche della ricostruzione del Ponte Morandi e della gestione dell’epidemia naturalmente, ma anche e soprattutto di quello che è stato tutto il post ricostruzione Ponte Morandi”.  

“Interessante anche trovare nelle prime sei posizioni il sindaco di Roma – continua Baldassarri – Si penserebbe a una Raggi in difficoltà perché abbiamo un portato di immagini in questo momento che ci dice spesso che i 5 Stelle sono in difficoltà, ma alla prova dei fatti Virginia Raggi è l’unica donna fra le prime sei posizioni perché i romani tutto sommato hanno affrontato bene l’emergenza e hanno apprezzato come è stata affrontata l’emergenza da parte dell’amministrazione Raggi”.

Sindaci più amati, la classifica

Il sindaco di Genova ha conquistato il primo posto con il 55,8% delle preferenze, Nardella è secondo con il 54,2%, terzo De Magistris con il 53,8%. Sfiora il podio Orlando con il 53,4% del gradimento; stessa percentuale ottenuta dal disco di Bologna, Virginio Merola. Al sesto posto la sindaca di Roma, Virginia Raggi (53,2%), a pari merito con il sindaco di Milano, Giuseppe Sala (53,2%), chiudono la classifica il sindaco di Bari e presidente di Anci, Antonio Decaro (52,3%) e il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro (51,5%). Chiude la classifica la sindaca di Torino, Chiara Appendino“

LE TABELLE

f0279ff5 4c47 457d 85e8 f9a33993ad60
29dc548f ecc8 4749 a473 34d63850d27d
abeec9e6 e4d2 43d0 8200 c119f96e3f50

Leggi anche:

Palermo. Città “tutta porto”. Bar, ristoranti e negozi nel nuovo lungomare della città

Palermo. Spunta la scritta “I can’t breathe” al Foro Italico

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

1 risposta

  1. Avatar
    Giovanni

    il sindaco di Palermo ha un vissuto unico e speciale che si sviluppa nella storia passata di Palermo citta’- mattatoio a quella odierna di Palermo citta’ Luogo della Memoria.
    Lui ha avuto il grande merito di farsi carico di noi palermitani targati mafiosi e assassini indistintamente innanzi a tutto il mondo e di sollecitarci a reagire, a rialzarci.
    Come amministratore ha difficolta’ ad operare in una citta’ complessa, difficile, ad alto tasso di illegalita’ .
    Dal punto di vista politico, e’ a mio parere orfano per non avere potuto?, saputo?, voluto?, intraprendere un percorso di rinnovamento e rilancio della Democrazia Cristiana di Piersanti Mattarella, Aldo Moro, Tina Anselmi, Giorgio La Pira, Benigno Zaccagnini, Alcide De Gasperi, Luigi sturzo, pur avendo il carisma per essere leader della Democrazia Cristiana rinnovata.
    Nessuna forza politica in atto e’ idonea a rappresentare i valori del cattolicesimo laico e democratico praticato dalle esistenze esempio citate.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata