Home

“Nel governo stiamo ancora ragionando, ma direi che il 2040 è una data limite”. Per le auto a benzina e a diesel il conto alla rovescia è partito. Il ministro Enrico Giovannini, per la prima volta ha indicato una data certa per l’inizio dell’era in cui la mobilità sarà solo elettrica. “I costruttori – spiega a la Repubblica – sono dalla nostra parte, stanno accelerando moltissimo”.

Il ministro ricorda che “è stato creato il Comitato interministeriale per la transizione ecologica – il Cite – perché non è immaginabile oggi avere un solo ministero che si occupi di tutto. Prendiamo ad esempio le auto elettriche: c’è il tema degli incentivi e quello di tutelare la filiera industriale. Oppure lo smart working, che ha effetti importanti sulla mobilità perché se tutti lo richiedono il venerdì il resto della settimana il traffico resta ingolfato”.


Leggi anche: John McAfee, il papà dell’antivirus, si è suicidato in carcere


Un anno fa sembrava che saremmo andati tutti in bici. “Tutti i dati ci indicano che per gli spostamenti più brevi l’uso della mobilità dolce cresce molto. Siamo davanti a una rivoluzione. Ma ora dobbiamo capire cosa avverrà a settembre. Ho chiesto all’Istat uno studio su come le famiglie pensano di cambiare il modo di spostarsi dopo l’estate. Lì capiremo”.

Leggi anche:

Mondello, Unipa scende in spiaggia per raccogliere la plastica: come partecipare

Vaticano, all’udienza generale del Papa c’è anche Spiderman: ecco perché

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata