Università di Palermo – E’ stato pubblicato il Decreto di Regolamentazione e Protocolli Specifici adottati all’interno dell’Ateneo di Palermo per il contrasto e il contenimento della diffusione del Virus SARS-CoV-2.

QUI LE NOVITA’ CHE RIGUARDANO GLI STUDENTI

Ecco le regole da rispettare:

 rispettare l’obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di febbre (superiore a 37.5°) o altri sintomi influenzali e di chiamare il proprio Medico Curante e l’Autorità Sanitaria (numero 1500 o il numero 112, seguendone le indicazioni); 

 rispettare l’obbligo di evitare di recarsi al lavoro e di rimanere al proprio domicilio qualora si è venuti a conoscenza del fatto di essere stato in “contatto stretto” con persone potenzialmente contagiose, o, se al lavoro, di fare ritorno a casa, informando immediatamente l’Ateneo e prendendo contatto con il Medico Curante, in caso di necessità o direttamente con il 112; 

Rispettare l’obbligo di non fare ingresso o di permanere nei locali di Ateneo e di doverlo dichiarare tempestivamente laddove, anche successivamente all’ingresso, si manifestino condizioni di pericolo (sintomi di influenza, temperatura corporea superiore a 37.5°C, o si venga a conoscenza di pregresso contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti, ecc.) per le quali i provvedimenti dell’Autorità impongono di informare il Medico Curante, l’Autorità sanitaria e di rimanere nel proprio domicilio; 

Rispettare tutte le disposizioni delle Autorità e del Datore di Lavoro nel fare accesso in Ateneo (in particolare, mantenere la distanza di sicurezza, osservare le regole di igiene delle mani e tenere comportamenti corretti sul piano dell’igiene); 

Rispettare l’impegno ad informare responsabilmente e tempestivamente il Responsabile della Struttura di riferimento della presenza di qualsiasi sintomo influenzale durante l’espletamento della prestazione lavorativa, avendo cura di rimanere ad adeguata distanza dalle persone presenti. 

Le successive informazioni, misure di sicurezza e disposizioni contenute nel presente documento verranno comunicate e dovranno essere recepite anche dai fornitori, dalle imprese affidatarie, esecutrici e dai lavoratori autonomi come aggiuntive a quanto contenuto nei singoli Documenti Unici di Valutazione dei Rischi da Interferenze (DUVRI), elaborati delle diverse strutture di Ateneo. 

UNIPA Ecco la Fase 2. il Videomessaggio del Rettore Micari CLICCA QUI

SCARICA IL DECRETO

SCARICA QUI

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata