Home

Pubblicato il volume sulla Tesi di Laurea di Giovanni Falcone del 1961. “Onoriamo la memoria di un giurista poliedrico ed innovativo che, sin dal primo scritto, ha espresso il valore imprescindibile della prova processuale, riuscendo ad imprimere la svolta epocale ai processi alla mafia. Un’opera che intende sottolineare la cultura giuridica di Falcone ed i suoi valori a sessant’anni dalla Laurea in Giurisprudenza a Palermo ed a ventinove dall’attentato che ne interruppe l’opera”. Lo scrive su Facebook il vicepresidente della Regione e assessore all’Economia, Gaetano Armao.


Leggi anche: “L’ergastolo ostativo è incostituzionale”, cosa direbbero Falcone e Borsellino?


L’introduzione è di Marta Cartabia ed i contributi sono di Maria Falcone, Fabrizio Micari, Matteo Frasca, Guido Corso, Giovanni Fiandaca e Salvatore Lupo. Sebastiano Corso ha curato la scheda bibliografica.

“Un ringraziamento alla Treccani ed, in particolare, al dg Massimo Bray ed al vicepresidente Gianni Puglisi, alla Federazione siciliana delle banche di credito cooperativo per il sostegno, all’archivio storico di Ateneo dell’Universita’ di Palermo ed a tutti coloro che hanno lavorato a questo progetto sul primo lavoro di un uomo che ha contribuito in modo indelebile a restituire dignita’ ai siciliani ed allo Stato” conclude Armao.

Leggi anche:

Anche il giudice Livatino è stato studente Unipa, ritrovati libretto e tesi di laurea – FOTO

Palermo, lo sguardo di Falcone veglierà sulla città grazie ad un nuovo murales (FOTO)

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata