Home

Nicola Vernola, 20 anni, è il più giovane laureato in Giurisprudenza in tutta Italia.

Come sia possibile? Il ragazzo racconta Al Corriere di aver iniziato le scuole elementari all’età di cinque anni e a sedici e mezzo l’Università, dopo essersi diplomato alla prima sezione internazionale quadriennale del Flacco di Bari. Un percorso stepbystep che lo ha portato a laurearsi a soli 20 anni, portandosi gradualmente avanti.

La laurea alla Luiss

Il giovane si è laureato alla Luiss di Roma con una tesi in diritto tributario. “A me non sembra di essere troppo giovane, ho fatto tutto quello che volevo con calma e con i miei tempi – dichiara Nicola Al Corriere – La socializzazione è stata sicuramente la molla che mi ha spinto ad andare avanti senza tentennamenti, non mi sono mai sentito solo o abbandonato”.

“Ho la Costituzione sul comodino”

Orgogliosi per questo importante traguardo raggiunto entrambi i genitori del ragazzo, anche se confessa che inizialmente la madre lo voleva medico. “In casa non si parlava granché di lavoro, la passione per la Costituzione mi è venuta da solo, e infatti ce l’ho sempre sul comodino”, confessa Nicola, professando il suo vero amore per il diritto.

Università, i laureati del Nord guadagno di più rispetto a quelli del Sud

Unipa, Talya è la prima laureata in Neuroscience: ecco di cosa parla la sua tesi

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata